L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Viva i nonni!

Buongiorno, mio nipote ha 10 anni e pesa 62 kg. Da poco vive vicino a me e spesso preparo il pranzo. Vorrei sapere la quantità giusta di carboidrati da preparargli. Grazie continua
Dott. Federico Mordenti
Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Carissima nonna Edna, bella questa sua preoccupazione per ciò che deve dare da mangiare a suo nipote, spesso i nonni tendono a sovralimentate i propri nipoti, ma giustamente se il ragazzino pranza da lei spesso è importante che le porzioni siano adatte alla sua età, anche in considerazione dell’eccesso di peso del bambino. I 62 kg sono infatti proprio troppi a 10 anni, e l’alimentazione andrebbe inquadrata in termini di porzioni e qualità in tutti i pasti. Comunque possiamo dire che un pasto adeguato a 10 anni dovrebbe essere costituito da un primo, un secondo, un contorno di verdure e un frutto. La porzione di pasta o cereali adeguata anche al peso attuale del bambino non dovrebbe superare gli 80 g e dovrebbe essere condita con verdure. Le porzioni di carne e pesce non devono superare i 90 g, mentre i salumi non dovrebbero essere consumati più di due volte a settimana. Lei focalizza sui carboidrati complessi, ma sarebbe il caso di verificare anche l’assunzione degli altri nutrienti come gli zuccheri semplici che derivano dall’uso di bevande zuccherate, inclusi i succhi di frutta, thè in bottiglia e così via e sull’assunzione di grassi come per esempio un uso eccessivo di fritture o di cibi confezionati ricchi di grassi. Sarebbe comunque opportuno che si confrontasse con i genitori per organizzare un pranzo abbastanza standardizzato, a casa della nonna come a casa del bambino, e, nel caso non riusciste a far scendere di peso il bambino o perlomeno a fermarlo, vi consiglio di rivolgervi ad un centro dietetico pediatrico. Buona crescita.

Fai una domanda

Bretzel al profumo mediterraneo
Bretzel al profumo mediterraneo
Bretzel al profumo mediterraneo
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop
Bretzel al profumo mediterraneo

La tata consiglia

Non obbligate il piccolo a stare a tavola troppo a lungo

Ebbene sì, la maggior parte dei bambini non riesce a stare ferma troppo a lungo, e non c’è niente di peggio per loro che obbligarli a rimanere fermi nello stesso posto per un sacco di tempo. Quando vostro figlio comincerà a mangiare con altri, fatelo stare a tavola a mangiare un’unica portata, poi fatelo tornare per il dolce. Si abituerà con il tempo. E cercate di trasformare ogni pasto in un momento gradevole, è l’aiuto migliore.

Scopri gli altri consigli