L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Neonato molto lungo ed esile, è un problema?

Buongiorno, sono un po’ in pensiero per mio figlio che a quanto pare ha delle misure un po’ incongrue. È nato di 3,050 kg e 48,5 cm e adesso che ha 4 mesi e mezzo pesa 6,000 kg per 68cm. Ho letto che durante il primo anno conta più il peso della lunghezza. Mi chiedevo come si spiega il fatto che utilizzo tutine 9 mesi per la sua lunghezza ma gli vestono larghette. Arriverà ad uniformarsi peso e altezza o me lo dovrò immaginare alto e molto magro? Io e suo padre siamo normali sia in altezza che in peso. Grazie per la risposta. continua
Dott.ssa Marina Cammisa
Pediatra

cara signora Giada, suo figlio Cosimo si trova sopra al 3° percentile per il peso e all’85° percentile per la lunghezza. Come già suggerito dalla taglia delle tutine, il suo piccolo è molto lungo ma snello di corporatura e quindi dovrebbe essere contenta. Nel primo anno di vita, conta sia la crescita del peso che della lunghezza. Quanto al peso, consideri che Cosimo ha raddoppiato il suo peso alla nascita, esattamente ciò che doveva avvenire. Certo, di lunghezza è cresciuto molto di più, è vero, ma quando ci sono problemi di salute, la prima ad arrestarsi è proprio la crescita della lunghezza; poiché questo non è avvenuto, direi che può star tranquilla sul fatto che non ci sia nulla di anomalo. Purtroppo non ci dà molte altre informazioni, che sarebbero state utili per darle una risposta più articolata. Sicuramente il suo piccolo è seguito da un pediatra, che cosa le ha spiegato? E che tipo di allattamento fa? Quanto latte prende? Per caso ha già cominciato lo svezzamento? In tal caso smetta ed aspetti i canonici 6 mesi compiuti come dice l’OMS.

È presto per immaginarsi come sarà da grande suo figlio. Non importa come sarà, ma come starà: bello, in salute e circondato da tanto amore.

Fai una domanda

Sfinci di San Giuseppe
Sfinci di San Giuseppe
Sfinci di San Giuseppe
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop
Sfinci di San Giuseppe

La tata consiglia

Non obbligate il piccolo a stare a tavola troppo a lungo

Ebbene sì, la maggior parte dei bambini non riesce a stare ferma troppo a lungo, e non c’è niente di peggio per loro che obbligarli a rimanere fermi nello stesso posto per un sacco di tempo. Quando vostro figlio comincerà a mangiare con altri, fatelo stare a tavola a mangiare un’unica portata, poi fatelo tornare per il dolce. Si abituerà con il tempo. E cercate di trasformare ogni pasto in un momento gradevole, è l’aiuto migliore.

Scopri gli altri consigli