L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Eccesso di proteine e vomito

Buonasera, il mio bimbo ha 10 mesi e pesa 8,5 Kg.Da una settimana ha episodi di vomito durante o subito appena finito il pasto senza alcun altro sintomo (non ha febbre, è vivace e attivo). In genere accade a pranzo. Il pediatra dice che in assenza di altri sintomi stiamo solo a vedere cosa succede... e di dargli da mangiare meno.Attualmente mangia così:- colazione circa 200ml di latte di proseguimento- merenda 9:00 poca frutta o 1 biscotto- 11:30 pranzo con 200ml di brodo con verdure + farine varie + 40g di tritata di carne o pesce + olio evo + grana- 15:00 frutta + 180ml di latte di proseguimento e a volte 1 biscotto- 19:30 200 ml di passato di verdura + 30g di ricotta o 1 omogeneizzato di pesce (80g) o 1 tuorlo o legumi + olio evo + grana- 21:00 100ml di latte di proseguimentoDa circa 1 mese ho smesso di allattarlo e ha cominciato a bere il latte di proseguimento.Effettivamente se gli do meno da mangiare non vomita ma non mi sembra una soluzione perché le dosi non mi sembrano troppo elevate e lui comunque manifesta appetito e mangia volentieri tutto.Non capisco quale possa essere il motivo e mi chiedo se possa dipendere da intolleranze (mio marito ha problemi con il lattosio) o da altro. O se sbaglio qualcosa nell'alimentazione. Grazie infinite per l'aiuto continua
Dott. Federico Mordenti
Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Ilaria, il suo pediatra non le ha consigliato di affamare Tommaso ma solo di ridurre un po’ le quantità, approccio che peraltro sembra funzionare perfettamente. Il sintomo che ci descrive si manifesta solo da una settimana e prevalentemente ad un pasto; per adesso pertanto non vedrei motivo per ipotizzare problemi di tipo allergologico. Detto questo, dal punto di vista meramente nutrizionale e di porzionatura deve sapere che con la porzione di carne lei sta eccedendo di circa 2-3 volte rispetto alle quantità previste per un bambino di soli 10 mesi. Consideri inoltre che il grana è un’ulteriore aggiunta proteica che va a sommarsi al già alto contenuto di carne e pesce da lei fornito (cioè, con quella spolverata di grana è come se lei stesse dando un’ulteriore secondo piatto… sommato agli altri 2-3 secondi piatti della carne del pranzo, in pratica è come se ogni giorno Tommaso prendesse un pranzo di 5 portate!). Il pasto iperproteico è sicuramente di più difficile digestione e perciò potrebbe indurre più facilmente il vomito nel piccolo Tommaso. Riduca a 10 grammi la carne e il pesce, aumenti la quota di verdure se la pappa risultasse troppo poca, mentre invece la pappa dovrebbe sempre terminare con la frutta di cui lei non ci parla nella sua lettera. Buona crescita.

Fai una domanda

Sfinci di San Giuseppe
Sfinci di San Giuseppe
Sfinci di San Giuseppe
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop
Sfinci di San Giuseppe

La tata consiglia

Non obbligate il piccolo a stare a tavola troppo a lungo

Ebbene sì, la maggior parte dei bambini non riesce a stare ferma troppo a lungo, e non c’è niente di peggio per loro che obbligarli a rimanere fermi nello stesso posto per un sacco di tempo. Quando vostro figlio comincerà a mangiare con altri, fatelo stare a tavola a mangiare un’unica portata, poi fatelo tornare per il dolce. Si abituerà con il tempo. E cercate di trasformare ogni pasto in un momento gradevole, è l’aiuto migliore.

Scopri gli altri consigli