L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Mai saltare il pranzo!

Buongiorno, sono mamma di un bambino che il prossimo anno frequenterà la scuola media, con orario 8/14, con due intervalli e senza mensa. Cosa consiglia per una corretta alimentazione, io vorrei evitare che il bimbo pranzi alle 14,30. Ovvero preferirei che all'ultimo intervallo delle 12 mangiasse qualcosa di completo e magari al rientro a casa uno spuntino. Cosa consiglia? Grazie continua
Dott. Federico Mordenti
Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Giada, sebbene non si possa non concordare con lei la bislacca – a dir poco – organizzazione scolastica che se ne buggera dell’ora in cui i giovani tornano a casa e consumano il pranzo, francamente non vedo molto applicabile il suo progetto, per due ordini di ragioni. In primis gli intervalli scolastici sono brevi e andrebbero dedicati alla socializzazione e ad uno spuntino leggero che dia qualche energia ma non impegni troppo il bambino nella digestione. In secondo luogo il momento del pranzo è importante, scandisce la giornata e consente di alternare poi una merenda leggera nel pomeriggio e poi una cena. Nel caso in cui, infatti, suo figlio affrontasse il pomeriggio solo con uno spuntino alle 14.30, tenderebbe poi a spiluccare tutto il tempo e ad arrivare a cena già sazio con uno scombussolamento del ritmo alimentare. Organizzi semmai un pranzo con una pasta fredda con mozzarella o dei cereali come orzo e farro in insalata o pasta e legumi e delle verdure e frutta, può essere tutto predisposto la sera prima. Buona crescita.

Fai una domanda

Margherita Caroli
Vania
Alessandra Piedimonte
marina cammisa
mordenti_s
Tomaselli

La tata consiglia

Le difficoltà del passare alla scuola media

Cambiare sede, compagni, insegnanti, oltre alla nuova mole di compiti, possono creare ansia a vostro figlio. Aiutatelo tenendo sempre a mente la sua autonomia. Guardate su internet se esiste una mappa della scuola e studiatela con vostro figlio, potrà sentirsi meno smarrito se conosce già la struttura dell’edificio. Nei primi giorni di scuola, aiutatelo a organizzarsi senza sostituirvi a lui: insieme a lui appendete l’orario delle lezioni così da averlo sempre sotto gli occhi per preparare i libri ogni sera, battezzate un posto suo che userà per fare i compiti, distribuite questi ultimi insieme a lui sulla settimana a secondo delle scadenze. Anche se è grande, tenete sempre sott’occhio i compiti e aiutatelo se lo necessita. In quanto ai compagni nuovi, non esitate a favorire le occasioni di incontri e state all’ascolto in caso di problemi.

Scopri gli altri consigli