L'impegno di Coop Equipe Medica
×

Attualità

Regali di Natale per bambini: quali scegliere e quali evitare

Bambini con regali di Natale

Natale, tempo di feste, di momenti passati in famiglia, di grandi e frequenti abbuffate (meglio evitarle, soprattutto i bambini) e di regali. Ma che cosa comprare ai più piccoli? La scelta a volte si rivela stressante. Meglio assecondare i gusti dei bambini, qualunque essi siano, spuntando voce per voce le loro letterine a Babbo Natale, oppure seguire i propri desideri? Prendere il videogame del momento o qualcosa di utile, che però potrebbe essere più difficilmente apprezzato? “Il mio consiglio è di rispettare le preferenze del bambino, privilegiando il più possibile i giochi educativi o quelli che invogliano al movimento” dice il professor Andrea Vania, responsabile del Centro di Dietologia e Nutrizione pediatrica dell’Università La Sapienza di Roma e past president dell’ECOG, l’European Childhood Obesity Group.

Professor Vania, innanzitutto una domanda: ma è compito del pediatra dare indicazioni sui regali?
“Io penso di sì. Alcuni genitori seguono semplicemente le richieste dei bambini, altri si lasciano influenzare troppo dalle pubblicità, molti non pensano a che conseguenza può avere fare un regalo piuttosto che un altro. Ecco, il pediatra può avere il ruolo di consigliere. Poi, certo, ogni genitore si regola come meglio crede e secondo le proprie tasche”.

Chiarito questo punto, che giochi consiglierebbe di prendere?
“Dipende naturalmente dall’età. Per i bambini piccoli sono sempre utili, educativi e stimolano la fantasia i giochi con le costruzioni, siano essi i classici mattoncini o le forme geometriche, i numeri e le letterine. Suggerirei anche di prendere quelli in legno, sia per una questione ecologica sia perché i materiali naturali hanno una diversa percettibilità rispetto alla plastica. Per i bambini intorno ai 3 anni la scelta potrebbe andare invece verso i giochi che inducono al movimento, a partire da tricicli, macchinine a pedali e biciclette con le rotelle”.

E per i bambini dai 3 anni in su?
“Qui il suggerimento è di assecondare le naturali tendenze dei bambini. Mi spiego: per quelli che sono orientati verso lo sport, si possono acquistare accessori e piccoli attrezzi sportivi, mentre avrebbe poco senso – e potrebbe essere addirittura controproducente – regalarli a chi è più sedentario o ama leggere. Natale non è il momento ideale per provare a cambiare le abitudini e gli stili di vita dei loro figli, i genitori hanno a disposizione altri 364 giorni per farlo”.

Ci sono regali invece che sarebbe meglio evitare?
“Innanzitutto i dolci: in questo periodo le case ne sono piene e non c’è affatto bisogno di aggiungere altre calorie a un’alimentazione che spesso è già di suo abbondantemente sregolata. Io, personalmente, non regalerei mai armi giocattolo di alcun tipo: non sono educative. E venendo ai videogiochi, che sono spesso i regali più richiesti, consiglio di evitare quelli che vanno giocati da soli, che richiedono tempi di gioco molto lunghi oppure che presentino contenuti inadatti per i bambini”.

Prof. Andrea Vania
Pediatra
Vania