L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

A 2 mesi no all’introduzione di alimenti diversi dal latte

Nome: Sophie
Età del bambino: 2 mesi
Sesso: femmina
Comune: Settimo torinese
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Buongiorno, ieri abbiamo fatto il secondo bilancio di salute. Premetto che la bambina è nata a 37 settimane e pesava 2,100 kg ed è sempre stata allattata con LA.Ieri pesava 3,550 e la pediatra dice che è sotto peso ma non in modo preoccupante in quanto è comunque in continua crescita. Mi ha consigliato di aggiungere tra 15 giorni 1 misurino di biscotto granulato nel biberon del mattino. Se lo digerisce dopo 1 settimana aggiungere un altro misurino a pranzo e dopo un’altra settimana 1 misurino a cena fino ad arrivare a 3 misurini al giorno. So che di solito si introducono altri alimenti dal sesto mese in poi quindi mi chiedo se non sia troppo presto a 2 mesi e mezzo. Non vorrei rovinarle lo stomaco. Potreste darmi il vostro parere? Grazie mille e buona giornata
A 2 mesi no all’introduzione di alimenti diversi dal latte

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

cara Melissa, 2 mesi è veramente troppo presto pensare all’introduzione di qualche alimento diverso dal latte, sia pure il biscotto granulare. Il fatto è che Sophie (mi spiace non essere d’accordo con la sua pediatra) cresce bene: quel che sembra un sottopeso non lo è affatto, essendo nata pretermine, infatti fino all’anno di vita, e secondo alcuni fino ai due anni, il tempo di pretermine va scalato dalla sua età (dunque la “età reale” di Sophie è di 1 mese, non due, e il suo peso dunque è un po’ basso ma non certo sottopeso). Questo mi incoraggia ancora di più a sconsigliarle l’introduzione del biscotto. In ogni caso le consiglio di riparlarne con la sua pediatra.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio