L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

A tavola con i grandi!

Nome: Diletta
Età del bambino: 17 mesi
Sesso: femmina
Comune: Palazzolo acreide
Area tematica: Educazione
Domanda: Salve, ho un sacco di dubbi sull'alimentazione di mia figlia. Lei si sveglia verso le 10.30 e mangia 150 gr di latte con tre biscotti, poi verso le 13.30 mangia la pastina con mezzo omogenizzato di 120 gr che sia carne bianca o rossa o pesce o salsa, certe volte legumi. Il pomeriggio uno yogurt o una frutta fresca e la sera di nuovo pastina con il restante omogenizzato. Ho chiesto al pediatra se dovevo cambiare un po’ alimentazione ma lui dice che non ce n’è bisogno, così mi ritrovo con una bambina che mangia sempre le solite cose anche se poi assaggia anche quello che mangiamo noi a tavola. Per favore datemi un consiglio voi su che menù potrei basarmi. Grazie
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Gessica, la sua, in questa fascia di età, è una domanda ricorrente ed evidenzia una generale carenza delle informazioni sull’educazione alimentare che giungono alle famiglie. Già perché su un piano meramente nutrizionale non commette sostanziali errori rispetto ai fabbisogni di Diletta, piuttosto non la sta conducendo, come lei ha ben percepito, verso una alimentazione più matura. Questa prevedrebbe la partecipazione a pieno titolo alla mensa dei grandi non come assaggini ma come primo, secondo e contorno preparati in modo semplice e nelle giuste consistenze che Diletta possa allegramente consumare in vostra compagnia, abbandonando gli omogeneizzati, che a quest’età sono non solo inutili ma anche diseducativi sia per il gusto che per lo sviluppo della deglutizione di tipo adulto. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio