L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

A volte “i trucchi” nell’alimentazione possono essere dannosi

Nome: Valeria
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Formignana
Area tematica: Educazione
Domanda: Salve, Federico ha 3 anni e da un anno mangia solo yogurt, pane e frutta e rifiuta tutto il resto. Riesco a dargli il tuorlo dell’uovo nascosto nel panino con un po’ di nutella. Quante uova può mangiare alla settimana? La ringrazio
A volte “i trucchi” nell’alimentazione possono essere dannosi

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

cara mamma Valeria, anche se il suo piccolo consuma alimenti sani come yogurt, frutta e pane sono pur sempre solo 3 alimenti. Non solo … sbuca fuori questa crema al cacao che serve a nascondere il tuorlo d’uovo nel panino. Ma il panino così farcito diventa un carico di calorie e grassi saturi, inserito in una dieta monotona e carente di molti nutrienti protettivi e per questo più dannoso. Manca il pesce con i suoi omega 3, le verdure con la loro fibra e i loro antiossidanti, i legumi con le loro proteine e i loro minerali, la carne con la sua vit.B12 e il ferro, i formaggi ricchi di calcio e tutti i cereali che forniscono energia per crescere bene. Come avrà capito, la situazione deve cambiare e vista l’età di suo figlio può farsi aiutare dalla mensa della scuola. Se il bambino fa solo colazione e salta la merenda avrà più appetito e giorno dopo giorno si avvicinerà a pietanze che adesso non gradisce, imitando i suoi amichetti o grazie ai consigli delle maestre. Se il bambino non frequenta una scuola con mensa, il consiglio è lo stesso. A 3 anni deve mangiare quello che lei ha preparato per la famiglia, togliendo ovviamente il pane a pranzo. Temo che lei prepari il panino con tuorlo e crema al cioccolato il pomeriggio cercando di fargli mangiare qualcosa di nutriente e ricco come il tuorlo. Ma, come spiegato sopra, è un pasto sbilanciato che porta il bambino a non avere fame a cena e quindi a fare di nuovo capricci, perché lei lo sa bene, di capricci si tratta. E così tutto ricomincia. I genitori devono essere più forti dei loro figli e pertanto per il bene della salute di suo figlio smetta di accontentarlo ed inizi ad educarlo. Anche un po’ di giorni di “sciopero della fame” non hanno mai portato a morte nessun bambino.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio