L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Abituare il bambino a masticare ma senza forzature

Nome: Daniele
Età del bambino: 2015
Sesso:
Comune: Venezia
Area tematica: Altro
Domanda: Buongiorno, ho un bimbo, Daniele, di 18 mesi alto 81/82cm che pesa 12,2 kg. Non mi da problemi per mangiare (tranne casi in cui ci siamo denti da spuntare o malessere) mangia sempre tutto e se non mangia non insisto. Lo allatto ancora solo la sera e merenda (e la notte per colpa di continui risvegli) Il problema è questo: Non mangia nulla che non sia frullato, o meglio il pane, i cracker, le fette biscottate e la pizza, quelli li mastica ben volentieri, ma il resto no. Ancora prende la pasta piccola, il riso baby e i passati di verdura. Dentro ci frullo il pesce, i legumi e la carne (che spesso rifiuta anche frullata a patto che non sia omogeneizzata), il formaggio, l' uovo e le verdure. La sua alimentazione è varia e completa (sto molto attenta a questo) ma sempre tutto frullato e in piatto unico. Ho provato varie volte con la pasta un pochino più grande con il pesce a pezzetti ma lui rifiuta tutto e poi non mangia altro. Non è curioso verso il nostro cibo ho provato varie volte ma non lo vuole, ci gioca e basta. Che devo fare, insistere rischiando che non mangi nulla o continuare così pensando che prima o poi mangerà come noi? Grazie mille per il suo tempo
Alessandra Piedimonte

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Valentina dato che il suo bambino non fa grandi storie per mangiare, credo che il rifiuto di masticare (tranne ciò che gli piace!) sia una abitudine e non un problema di tipo organico. Di certo ogni bambino fa il proprio lavoro e per ognuno di noi sarebbe più facile “ingurgitare” un pasto piuttosto che masticarlo ed è proprio questo quello che vuole Daniele: mangiare con facilità. Consideri però che è vero che ai 12 mesi il pasto può diventare sovrapponibile a quello dell’adulto (eccezion fatta per il sale aggiunto), ma è vero anche che ogni bambino ha i suoi tempi che dipendono anche molto dalla dentizione (si indica infatti il passaggio completo all’alimentazione “solida” quando si è avuta l’eruzione di almeno una coppia di molari. E Daniele quanti dentini ha? I molari ce li ha già?). il mio consiglio in conclusione è quello di non forzarlo ancora con un’alimentazione diversa da quella a cui lui è abituato, ma di stimolarlo lentamente all’aumento delle consistenze, magari a pasti alterni, e iniziando ad esempio con quelle verdure che schiacciate e non frullate mantengono una consistenza morbida (ad esempio le zucchine) o con il pesce (lessandolo e spezzettandolo molto bene). Vedrà che a breve anche Daniele inizierà a masticare tutto.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMAZIONE SULLA PRIVACY

campo obbligatorio