L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Al nido sì, a casa no!

Nome: Brando
Età del bambino: 12 mesi
Sesso: maschio
Comune: Roma
Area tematica: Educazione
Domanda: Salve dottoressa, il mio bimbo proprio domani compirà 1 anno e già da circa 4 mesi ho iniziato a sostituire nella sua alimentazione le creme con la pastina, purtroppo con poco successo. Il bimbo già dal primo cucchiaino inizia a tossire come se si strozzasse e a volte rigurgita. Il fatto che più mi da pensiero é che frequentando il nido ho chiesto anche alle educatrici di provare e loro hanno avuto subito successo. Ora la situazione é che a casa mangia solo le varie creme, anche se continuo a riproporre le pastine (dalla sabbiolina alle stelline), mentre al nido mangia tranquillamente anche i formati n.2. Non so come comportarmi, se è corretto insistere o aspettare che lui sia pronto anche a casa! Grazie.
Al nido sì, a casa no!

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Pamela il fatto che Brando all’asilo mangi tutti i tipi di pastina che gli vengono proposti ci tranquillizza sul fatto che il suo non è un problema di tipo “masticatorio”, ma forse è più “ambientale”. Mi spiego meglio. È innanzitutto vero che i bambini sono degli “emulatori” per cui posti insieme ad altri bambini che mangiano tendono essi stessi a mangiare, e questo è ancor più vero se è presente qualche bimbo più grandicello che prende il ruolo di “capobranco”. Il secondo punto è che i bambini riescono a capire il punto debole dei genitori, ed è probabile che Brando abbia percepito che mamma è assolutamente preoccupata del suo atteggiamento a tavola e mantiene tale atteggiamento per richiedere e ottenere l’attenzione di mamma. Terzo punto è che soprattutto a tavola i bambini risentono molto dello stress, per cui un ambiente non sereno (in quanto magari vissuto con ansia da mamma) non facilita il superamento di questo tipo di atteggiamento del suo bambino. Il consiglio quindi è quello innanzitutto di vivere il più serenamente possibile il momento del pasto insieme al suo bambino, di cercare di condividere il pasto insieme a lui e di avere pazienza nel riproporre gli alimenti con consistenza diversa dalle creme a Brando senza che il suo eventuale rifiuto diventi motivo di ansia o preoccupazione. Se ha ulteriori dubbi mi ricontatti tranquillamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio