L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Alimentazione a 12 mesi: varietà e giuste porzioni

Nome: Tommaso
Età del bambino: 11 mesi
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Gentile dottoressa, il mio bimbo cresce bene: sano, sereno e sempre molto curioso, anche nei confronti del cibo. Lo svezzamento è stato molto semplice e naturale così come la progressiva introduzione dei nuovi alimenti. Partendo dalle generiche indicazioni del pediatra, cerco di variare l'alimentazione del bambino, tuttavia ho sempre il dubbio di far bene e di dare il giusto apporto di proteine, carboidrati e calorie. A grandi linee: colazione 210 ml di latte +1 biscottino; 10.30 frutta fresca; pranzo pastasciuttina con alternanza di condimenti (ragù di carne, lenticchie e verdure, ricotta e pomodoro, uovo e parmigiano, zucchina e prosciutto cotto, pastina in bianco+carne e verdura); merenda yogurt e frutta o latte; cena minestra di verdure + in alternanza pesce, formaggio, prosciutto cotto. Per la nanna piange fino a quando non gli si offre il suo latte (180/210 ml). Devo correggere qualche comportamento? I carboidrati in che quantità devono essere presenti a cena? Sembra che sia un po’ stufo della minestrina della cena: sarebbe sufficiente semplicemente pane, verdure e proteine? Ho il dubbio di dargli poca frutta, ma la pediatra dice di no. Infine, dopo l'anno, latte vaccino o è da preferire uno di proseguimento? Spero di non essere stata troppo prolissa, grazie per l'attenzione.
Alimentazione a 12 mesi: varietà e giuste porzioni

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Cara signora Annalisa, lei è stata “prolissa” come tutte le mamme del mondo alle prese con il primo figlio, perché l’esperienza mi suggerisce che Tommaso è il suo primogenito. È così preoccupata di non sbagliare che nella sua lunga lettera si è dimenticata di scrivere il peso e la lunghezza di suo figlio, ma anche qui sono certa che è perfettamente nella media. Che cosa dirle? Tra un po’ Tommaso spegne la sua prima candelina, quindi esca un po’ dallo schema stando attenta a variare il più possibile nelle giuste porzioni. Meglio continuare a offrire carboidrati anche la sera, per non avere una dieta sbilanciata e soprattutto troppo ricca di proteine. La frutta può offrirla fino a 3 volte a giorno se a pranzo e a cena prepara sempre verdura. Perché non offrirla quindi anche a fine pasto? Il latte della sera va progressivamente ridotto anche fino a100 ml e farlo diventare una dolce coccola della sera prima di addormentarsi sentendo la mamma vicina a sé. Per ciò che riguarda il latte le consiglio un buon latte di crescita dopo il primo anno di vita. Questo latte contiene la giusta quantità di nutrienti e, in modo particolare di ferro, adatti per una crescita ottimale fino ai 3 anni.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio