L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Alimentazione a 8 mesi

Nome: Valentino
Età del bambino: 7 mesi
Sesso: maschio
Comune: Reggio calabria
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Buonasera, sono mamma di un bimbo di quasi 8 mesi. Volevo avere alcune informazioni sulla corretta alimentazione. Purtroppo, non segue degli orari precisi duranti i pasti. Ancora lo allatto ma la sera prende 150 ml scarsi di latte artificiale ma non sempre. La mattina verso le 10 gli dò un barattolo di frutta. Vario tra mela e pera, da poco ho aggiunto la banana. A pranzo vario tra semolino, mais e tapioca oppure 5 cereali a cui aggiungo un vasetto di carne da 80 g. (alternando bianca e rossa). Per merenda uno yogurt e la sera pappa lattea, pera o mela oppure 150 di latte e poi durante la notte quando si sveglia lo allatto. So che non è un'alimentazione equilibrata. Cosa mi consiglia ? E' troppo un vasetto da 80 gr?
Alimentazione a 8 mesi

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Claudia, a 8 mesi è il momento giusto per iniziare a dare degli orari un po’ più costanti al suo bambino, questo soprattutto perché lo aiuterà con il tempo ad adattarsi anche alle sane abitudini del frazionamento dei pasti quando sarà un po’ più grandicello e inoltre già da ora gli permetterà di  non sovraccaricarsi di cibo in alcuni momenti della giornata e di restare poi in un lungo periodo di digiuno.

Per quanto riguarda la quantità di carne, immagino lei si riferisca agli omogeneizzati industriali. In tal caso, la invito a leggere con attenzione qual è il contenuto di carne della marca che lei usa: il vasetto standard contiene circa 32-35 g di carne (40% in peso); in questo caso, 80 g di omogeneizzato sono davvero eccessivi, e la quantità giusta è mezzo vasetto a pasto. Ma oggi molte case hanno scelto di scendere al 30 o anche al 20% in peso; col 20% di carne, un vasetto può invece essere una quantità adeguata (= 16 g di carne).

Le faccio anch’io però una domanda: perché a cena dà una pappa lattea? A 8 mesi suo figlio dovrebbe fare una cena analoga al pranzo, variando tra legumi, pesce, formaggi, uova.

Infine, la frutta: andrebbe offerta sempre, a fine pranzo e a fine cena. Dunque ricapitolando l’alimentazione di Valentino potrebbe essere così strutturata: colazione (latte di mamma), alle 10 frutta, a pranzo pastina (o farine di cereali o crema di riso) + secondo (carne, pesce, formaggi, uova, legumi) + verdure + brodo + frutta, a merenda latte di mamma o eventualmente yogurt,  cena come il pranzo, alle 22 eventualmente latte di mamma. Per ulteriori dubbi ci contatti nuovamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio