L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Alimentazione e crescita dopo il primo anno di vita

Nome: Nicholas
Età del bambino: 14 mesi
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, vorrei sapere se do al mio bambino il giusto cibo e le giuste quantità perché, sebbene non si possa dire che sia un bambino sottopeso, ho l’impressione che in questi ultimi 2-3 mesi non sia affatto cresciuto, né in altezza né in peso.Ore 10:00: 250 grammi di latte di proseguimento.Ore 13:30: 70 grammi di pastina con 150-200 grammi di verdure passate (varie e sempre diverse) o con ragù di carne o di pollo (tutto preparato da me) + un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva.Ore 17:00: 1 yogurt intero e/o un frutto (mela, pera o banana) a seconda del suo appetito (anche in relazione alle ore di sonno pomeridiane).Ore 20:30: Un vasetto di carne (in genere rossa) da 120 grammi, oppure prosciutto, + 1-2 crackers integrali (semplicemente perché li mangiamo io e mio marito).Ore 23:00: 300 grammi di latte di proseguimento con 3 cucchiaini di biscotto granulare.Grazie in anticipo!
Alimentazione e crescita dopo il primo anno di vita

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Cara mamma Vania, leggendo la sua lettera si capisce subito che lei è una mamma molto attenta alla crescita del figlio con particolare attenzione a quanto e cosa mangia e per questo le faccio i miei complimenti. Leggendo la sua lettera capisco anche che lei sta continuando a “svezzare” il suo bambino e nel farlo vive una errata aspettativa, quella cioè di veder crescere velocemente Nicholas come nel suo primo anno di vita. Mi spiego meglio. Durante il suo primo anno di vita il neonato triplica il suo peso alla nascita. È sbagliato, però, aspettarsi la stessa velocità di crescita dopo il compimento del primo anno di vita. Guai se questo accadesse! Perché tra i 12 e i 24 mesi il peso deve aumentare poco più del 20%. Quindi non deve preoccuparsi se “le sembra” che Nicholas negli ultimi 2-3 mesi non sia cresciuto, perché la crescita va a momenti ed è possibile che Nicholas negli ultimi 2 mesi sia cresciuto di lunghezza e non di peso. Non posso darle una dieta personalizzata, ma posso fare qualche osservazione al menù giornaliero che mi descrive nella sua lettera:

  • dopo il primo anno il bambino può avere una dieta più libera rispetto allo schema di svezzamento. Si possono offrire porzioni piccole di alcuni alimenti che mangiano mamma e papà continuando a stare attenti alla qualità e alla quantità delle pietanze preparate.
  • 70 grammi di pasta sono più del doppio di quanto dovrebbe mangiare un bambino della sua età.
  • se non si dà il ragù di carne a pranzo, dopo la pasta con verdure si può offrire un secondo, che comunque non sarà oltre i 20-30 g.
  • nei pasti principali mancano i legumi da alternare a carne e pesce e la frutta da utilizzare ad ogni pasto.
  • è assolutamente sbagliato offrire un omogeneizzato di carne rossa a cena di ben 120 grammi. Innanzitutto, a questa età Nicholas deve imparare a masticare e perciò gli omogeneizzati vanno sostituiti con secondi più vari e soprattutto con porzioni più piccole e più adeguate all’età di suo figlio, come detto sopra.
  • come secondi mancano il pesce e i formaggi.
  • perché dare il latte, e poi così tanto, dopo una cena già squilibrata perché troppo ricca di proteine, e aggiungerci anche ben 3 cucchiaini di biscotto granulato? È un carico di calorie e zuccheri assolutamente inutile ed anche dannoso.

Mi raccomando.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio