L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Alimentazione e stipsi

Nome: Ilary
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Pompei
Area tematica: Disturbi dell’alimentazione
Domanda: Buonasera, la mia piccola da quando è nata ha avuto un problema di stitichezza: non faceva la cacca anche per 5/6 gg e l’allattamento era solo al seno. Ho iniziato con la frutta e finalmente la faceva 1 gg si e 1 no poi man mano ha cominciato a farla tutti i gg. Dopo lo svezzamento con la pastina ho notato che fa la cacca durissima (vere e proprie pallottole). Cosa posso fare per aiutarla? Grazie
Alimentazione e stipsi

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Stefania, innanzitutto le voglio precisare che finché Ilary è stata allattata esclusivamente al seno NON aveva stipsi, fenomeno impossibile ad aversi quando l’alimento è il latte materno; poteva forse avere una pseudostipsi, che è un fenomeno parafisiologico, ma non altro. Detto ciò, il metodo più efficace per cercare di evitare la stipsi nel bambino è certamente quello di aumentare il contenuto di acqua nelle feci stesse. Come fare? Sicuramente aumentando intanto le tipologie di alimenti che ne contengono in abbondanza, ovvero frutta e verdura, ricordando però che tra questi cibi alcuni contengono più acqua e altri meno. Ad esempio la lattuga ha 100 g più di acqua rispetto a spinaci o sedano; la mela contiene più acqua rispetto alla banana, ecc. Per cui è opportuno anche scegliere accuratamente i tipi di verdura e frutta da proporre più spesso. In secondo luogo, l’acqua ovviamente viene anche bevuta di per sé, per cui dovrebbe cercare di proporne il più spesso possibile durante il pasto e al di fuori, soprattutto ora che è estate. Alcuni bambini poi possono avere stipsi quando mangiano certi alimenti (ad esempio le patate), per cui faccia attenzione a cosa succede quando mangia questi cibi. Infine potrebbe cercare di aiutare la sua bambina proponendole quotidianamente uno yogurt alla prugna o la prugna come tale (grattugiata). Nella peggiore delle ipotesi, se tutto ciò non dovesse risolvere o migliorare la situazione, le consiglio di confrontarsi con la sua pediatra per eventualmente aiutare Ilary con dei prodotti farmaceutici che ammorbidiscano le feci e facilitino l’evacuazione. Per ulteriori dubbi ci contatti nuovamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio