L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Un papà disperato e l’alimentazione monotona e pericolosa di suo figlio

Nome: Lorenzo
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Lentate sul Seveso
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Buonasera, ho un problema con mio figlio: non vuole mangiare altri alimenti all’infuori della cerchia dei suoi 3 o 4 che mangia abitualmente. Per i pasti, mangia pasta con sugo concentrato mischiato con Philadelphia, oppure pizza margherita, rimuovendo la mozzarella, e a volte del pane. Come colazione e merenda mangia un budino al cioccolato, un Actimel alla fragola e un Kinder Pinguì. Altre cose che mangia ogni tanto sono le patatine classiche, cioccolatini Kinder, il pane del McDonald solo con dentro il formaggio, senza carne e nient’altro. Come bevande solo acqua o Coca Cola. Sono anni che va avanti così ed io e mia moglie siamo disperati, non sappiamo più che fare le abbiamo provate tutte, mi aiuti a trovare una soluzione, grazie.
Un papà disperato e l’alimentazione monotona e pericolosa di suo figlio

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

voglio cominciare con una domanda: continuare a disperarsi senza risolvere nulla o darsi da fare per cambiare? Ovviamente, caro papà Cristian, per il bene di Lorenzo c’è bisogno di cambiare … e anche subito ed eventualmente con molta fermezza da parte dei genitori.

Lorenzo ha un’alimentazione non solo monotona, ma anche molto poco salutare che, a lungo termine, porterà problemi alla salute del piccolo. Si tratta di un’alimentazione fatta solo di farine raffinate, zuccheri semplici e grassi saturi. Non sono presenti quei nutrienti importantissimi per una crescita corretta come proteine, vitamine, minerali (manca completamente il ferro, e il calcio viene dato solo in minima quantità dallo yogurt da bere e dal formaggio con la pasta o il pane industriale) e fibra. Mancano, inoltre e purtroppo, tutte quelle sostanze antiossidanti che proteggono il piccolo da malattie bruttissime come i tumori. Bere bevande a base di cola tutti i giorni può rendere le ossa di Lorenzo più fragili.

Come vede i motivi per cambiare le cose a casa sono tante. Se lei e sua moglie vi rendete conto che il cambiamento va fatto solo e unicamente per il bene di vostro figlio, troverete anche la forza e l’energia per farlo.

La soluzione è semplice, e lei già la conosce. A Lorenzo deve essere offerto solo e soltanto quello che si è cucinato per tutto il resto della famiglia. Non deve avere un menù diverso o opzioni di scelta, ed in casa non devono più essere presenti tutti gli alimenti-spazzatura a cui è abituato. Salterà i pasti, farà capricci, farà lo sciopero della fame… e il vostro cuore di genitori vi farà barcollare nella tentazione di cedere al cibo spazzatura, “purché mangi”, ma non dovrete cedere. Ricordate sempre che tutto questo serve a garantirgli il bene più prezioso: LA SALUTE. Non solo quella di oggi, ma soprattutto quella futura. Lui non ci pensa, è ovvio, ed è bene che sia così. Ma voi sì!

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio