L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Allattamento a richiesta, e a richiesta sia!

Nome: Andrea
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Cesano Maderno
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Buonasera, il mio bambino ha 3 mesi, pesa 7 kg ed è lungo 64 cm. Lo allatto esclusivamente al seno: ad oggi mangia ancora ogni 2/3 ore e questo succede anche durante la notte. Leggevo che almeno di notte le poppate dovrebbero diminuire e allungare i tempi della nanna. Ad oggi, tra mal di pancia e dentizione, durante la notte si fa fatica ad arrivare alle 3 ore tra una poppata e l’altra. Altra cosa che ho notato spesso è che durante l’allattamento si addormenta e non c’è verso di svegliarlo. Potrebbe essere che mangia poco e per questo le poppate sono così ravvicinate? Avete dei consigli da darmi, anche perché a breve dovrò rientrare al lavoro?
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Roberta, dal peso di Andrea direi proprio che non mangia poco, anzi il suo bambino si sta accrescendo bene, proprio e solo grazie al suo latte. L’allattamento materno viene consigliato “a richiesta”, ciò significa che il bambino può richiedere, appunto, il seno a proprio piacimento. Ciò comporta a volte che il seno funga anche da conforto e Andrea possa ricercarlo se ha fastidi, specialmente se al cavo orale come in corso di dentizione, ma chi potrebbe dire che la ricerca di conforto sia meno legittima della ricerca di cibo? A parte le provocazioni, ritengo che il suo allattamento, così come è, stia andando avanti molto bene, ma è importante che anche lei, come mamma, lo percepisca tale, trovando una modalità e una tempistica che non la faccia sentire troppo penalizzata. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio