L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Allattamento misto

Nome: Eddie
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Napoli
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Salve, le scrivo in merito alla crescita del mio bambino. Abbiamo iniziato lo svezzamento a 6 mesi, fino ad allora allattamento al seno su richiesta. Dopo circa 20 giorni dall'inizio dello svezzamento, abbiamo inserito la cena. Quindi, poppata al risveglio, pranzo accompagnato, quando non mangia frutta (che poi mangia nel pomeriggio), da una breve poppata, poppata nel pomeriggio, cena, poppata della buonanotte. Durante la notte i risvegli sono al massimo due. Il piccolo mangia volentieri le sue pappe e sembra interessato alle novità. Attualmente ha 7 mesi e pesa 7.580 kg per 70 cm. Mi è stato consigliato di proporre il latte artificiale dopo la poppata per capire se lo assume perché affamato o se lo rifiuta. Il dubbio è quello che il mio latte non sia più nutriente e che, quindi, non gli stia permettendo di crescere abbastanza. Il mio bambino rifiuta il latte in polvere. Mi domando: può il mio latte non essere nutriente? È davvero così basso il peso e quindi necessario ovviare con il latte in formula? La ringrazio anticipatamente
Tomaselli

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

gentile signora Dalila, il suo bambino si trova sopra il 50° per la lunghezza e sopra il 15° percentile per il peso. Se il suo latte non fosse nutriente (cosa peraltro assolutamente IMPOSSIBILE!), Eddie non sarebbe cresciuto in lunghezza così tanto. E soprattutto si sveglierebbe più spesso la notte reclamando la sua poppata.  Il peso un po’ più basso rispetto alla lunghezza può dipendere da tanti fattori. Un raffreddore, una febbre, la nascita di qualche dentino che gli ha tolto un po’ di appetito. O forse il suo ritmo di crescita è stato sempre così, fin dalla nascita. Io le consiglio di continuare ad allattare al seno, e nello stesso tempo di assicurarsi che le quantità e la qualità dei pasti (pranzo e cena) siano giuste per la sua età. Per esempio, la quantità di olio evo per condire le pappe non deve essere minima come erroneamente si può pensare. I lattanti di quell’età hanno bisogno di molti più grassi del bambino grande – e in gran parte li prendono dal latte – e inoltre i grassi buoni dell’olio extravergine sono importantissimi per la crescita. Stia attenta, piuttosto, a non esagerare con le proteine, soprattutto animali. Sono certa che Eddie, come tantissimi bambini, cerca il seno dopo la pappa, non per fame, ma come coccola perché sente il sonno arrivare. Offrirgli latte artificiale non per necessità, ma come esperimento potrebbe essere pericoloso oltre che inutile. Mi riscriva se lo desidera.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMAZIONE SULLA PRIVACY

campo obbligatorio