L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Allattare fino a quando?

Nome: Aurora
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Vicenza
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Buongiorno, mia figlia è nata a termine, 50 cm 3100 kg. Dopo iniziali problemi di attacco, a una settimana dalla nascita, ha recuperato il calo fisiologico. È stata allattata esclusivamente a richiesta dalla nascita fino a quasi 6 mesi. È stata infatti introdotta l’alimentazione complementare. Per scelta consapevole e in linea con le linee guida OMS ho proseguito l’allattamento al seno a richiesta.Spesso Aurora fa solo degli assaggi di quello che le viene proposto (frutta a due spuntini, pranzo, cena e alcune richieste di latte materno di giorno e di notte). Finora non sono mai stata apprensiva e ho lasciato che si regolasse da sola.Tuttavia al bilancio dei 12 mesi la pediatra mi ha fatto notare che Aurora è cresciuta poco negli ultimi mesi (8900 kg 74 cm), che secondo lei con il latte materno è comune ma che comunque la piccola ha uno sviluppo psicofisico in linea con le sue aspettative e quindi non c’è da preoccuparsi. Mi ha proposto di aggiungere dello yogurt allo spuntino.Da novembre Aurora va all’asilo nido. Spesso mangia di più che a casa, a volte termina il pasto, ma secondo le educatrici mangia tendenzialmente poco e a loro avviso questo può capitare quando i bimbi vengono allattati al seno a lungo. Chiedo un parere. Grazie
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Chiara, l’unico “danno”, se così vogliamo chiamarlo, che l’allattamento prolungato al seno (fino ai due anni circa) può causare è quello dell’attaccamento alla mamma, che a dirla tutta mi sembra una cosa bellissima, purché sia accompagnata da una progressiva autonomizzazione. Per il resto deve essere lei a dare delle regole ad Aurora perché la bambina è naturalmente attratta da quello che più le piace fare e cioè attaccarsi al seno della mamma. Come ha potuto constatare, all’asilo Aurora si comporta diversamente, mangia quasi tutto il pasto e non chiede il latte materno. Potrebbe essere una bambina magra, che quindi non ha bisogno di mangiare molto. Le proporrei di essere un po’ più propositiva nell’offerta del pranzo, favorendo il suo ingresso alla tavola dei grandi, così come fa all’asilo, per poi offrirle il suo latte lontano dai pasti in modo che Aurora non assimili l’idea che tanto anche se non mangia la pappa prende il latte. Introdurre lo yogurt va benissimo, soprattutto per permettere ad Aurora di conoscere nuovi sapori e fare una merenda diversa. Bisogna stare tranquilli, senza farsi influenzare da coloro che pensano che non sia più tempo di latte materno.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio