L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Alvo regolare

Nome: Jonathan
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Germania
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, mio figlio è nato di 4, 340 kg e lungo 56cm. Adesso ha 7 mesi e pesa 12,5 kg ed è lungo 73cm. Dal 5' mese su consiglio del pediatra ho iniziato lo svezzamento a pranzo con verdure frullate con un po' di brodo, tutto preparato da me. Purtroppo dopo 3 settimane il mio piccolo ha iniziato ad avere una forte neurodermatite che sto ancora curando, forse dovuta a una allergia alimentare, purtroppo non abbiamo trovato ancora la causa. Al 6 mese ho iniziato a dargli a colazione frutta fresca: mela, pera o banana. Continua comunque a mangiare anche il mio latte: al risveglio alle 7, per addormentarsi dopo 1 ora/1 ora è mezza dal pranzo, un’altra volta al pomeriggio e una volta la sera per dormire. In tutto 4/5 volte al giorno. La notte si sveglia molte volte e mangia ancora una volta. Da quando ho introdotto 30 gr di carne 3 volte la settimana(dal 6' mese) su consiglio della pediatra, e la frutta, non va più 3 volte al giorno di corpo, solo una volta e a giorni alterni neanche una volta. Per questa cosa sono preoccupata, e pure per il peso. A vederlo è ben proporzionato, ma non saprei se quello che mangia a pranzo è corretto e neppure se dovrei iniziare a dargli la cena. Da una parte però ho paura che dandogli anche la cena possa diventare ancora più stitico, cosa che fino a un mese fa non era. È il mio primo figlio quindi non ho esperienza e il pediatra qui in Germania non mi è molto di aiuto. Mi può aiutare?! La ringrazio anticipatamente.
marina cammisa

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Jennifer, ogni bambino che comincia il divezzamento, cioè passa da una alimentazione esclusivamente lattea ad un che comprenda alimenti diversi, modifica il suo alvo, cioè spesso fa la cacca meno frequentemente. Questo quindi non deve spaventarla purché, anche se a giorni alterni, avvenga regolarmente e non dia problemi al bambino, cioè non piange per delle colichette. Dato che non ho ben capito l’alimentazione attuale di Jonathan, le dico come dovrebbe essere in un bambino della sua età.

Latte materno: colazione e merenda e naturalmente spesso prima di addormentarsi e a volte di notte: i bambini molto piccoli continuano ad essere attratti dal seno sia per via del pasto che del legame consolatorio con la tetta.

Pastina o riso o cereali: 20 gr a pranzo e cena

Carne, pesce, legumi: circa 10 gr a pranzo e cena alternati e variati durante la stessa giornata.

Verdura di stagione: 2 porzioni (1 cucchiaio) a pranzo e cena magari aggiunti alla minestrina ma progressivamente offerti anche da soli in modo che i piccoli ne riconoscano il gusto.

Frutta di stagione: 3 porzioni al giorno (un quarto o metà frutto) che deve seguire il pasto o accompagnare la colazione o la merenda.

Spero di esserle stata di aiuto. I tedeschi sono molto più pragmatici di noi e confidano molto nell’evoluzione naturale dell’alimentazione che ogni bambino, autonomamente, impara anche senza le attenzioni costanti dei genitori. Mi faccia sapere.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMAZIONE SULLA PRIVACY

campo obbligatorio