L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Autismo: un aiuto dall’educazione alimentare

Nome: Michele
Età del bambino: 3 anni e 3 mesi
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Altro
Domanda: Al mio bimbo è stato diagnosticato l’autismo: non parla ancora e mangia esclusivamente pastina, omogeneizzati, yogurt e frutta in vasetto di tutti i gusti. Mi può dare qualche consiglio per farlo masticare?
Autismo: un aiuto dall’educazione alimentare

Dott.ssa Assunta Martina Caiazzo

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Poiché dalla sua lettera mi pare di capire che la diagnosi è recente le consiglierei di rivolgersi presso un centro pediatrico o degli specialisti che si occupino di questa patologia in età pediatrica, in modo da potersi avvalere di specialisti che aiutino Michele, lei e tutta la sua famiglia anche dal punto di vista comportamentale. So che un Centro piuttosto rinomato si trova, ad esempio, a Bari. Chi ha più bisogno di aiuto, poi, è sicuramente Michele: il bambino è sì affetto da autismo, ma poiché vive insieme alla sua famiglia dovrà imparare a comunicare e stare insieme a voi e anche voi dovrete fare la stessa cosa. Le vorrei dire inoltre, se già non ne è a conoscenza, che negli ultimi decenni vi è anche un approccio nutrizionale nella terapia del bambino autistico che, se ben seguito, aiuta a migliorare di molto la sfera comportamentale e questo è tanto più valido quanto più precocemente la dieta viene iniziata. Si tratta di un approccio complesso che prevede diversi passaggi e un sommarsi di provvedimenti terapeutici che sono tutti importanti e vanno seguiti scrupolosamente affinché la terapia abbia effetto.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio