L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Autosvezzamento: l’allattamento materno è importante

Nome: Elia
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Bologna
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Buonasera, mio figlio compie tra pochi giorni 10 mesi. È nato a termine con un peso di 2,585 kg e una lunghezza di 47 cm. Allattamento esclusivo al seno, a richiesta. È sempre stato intorno al decimo percentile riguardo peso e altezza, ma oggi ha avuto l'ultimo controllo e pesa 7,650 kg ed è lungo 67 cm. Il divezzamento lo abbiamo iniziato a quasi 6 mesi seguendo la strada dell'autosvezzamento; continuo anche ad allattarlo. Negli ultimi due mesi ha avuto due volte la febbre alta e sono spuntati due denti, ora sono gonfie le gengive superiori. È sempre stato ed è tuttora molto vispo, allegro e socievole. La pediatra consiglia di evitare di allattarlo durante il giorno per favorire il suo appetito durante i pasti. Mi piacerebbe conoscere altre opinioni.
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Laura, come saprà l’autosvezzamento non sempre garantisce gli apporti controllati propri di un divezzamento classico, e richiede maggiore attenzione e organizzazione da parte dei genitori, motivo per cui molti pediatri non lo consigliano. Di contro, genitori attenti che possiedano essi stessi delle sane abitudini alimentari basate sulla varietà e l’equilibrio dei cibi possono supportare il bambino in un percorso sereno e in piena salute di avvicinamento naturale al cibo, proprio attraverso l’autosvezzamento. Detto questo, Elia può attraversare delle fasi di maggiore o minore appetito in funzione della dentizione o di malattie intercorrenti, che possono sicuramente rallentare l’incremento ponderale indipendentemente dall’autosvezzamento. Quest’ultimo, accompagnando gradualmente il bambino verso il cibo, come dicevamo prima, vede nell’allattamento materno libero una integrazione ancor più importante rispetto al divezzamento classico, e rappresenta una fonte nutritiva di base assolutamente fondamentale. Comprendo le ragioni della pediatra, ma sarei dell’opinione di scandire meglio gli allattamenti rispetto al momento del pasto, inserendoli dopo il pasto e mai nell’arco delle 2 ore precedenti, ma non sospenderei l’allattamento nelle ore diurne. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio