L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Cene come pranzi nel divezzamento

Nome: Olivia
Età del bambino: 8 mesi
Sesso: femmina
Comune: Roma
Area tematica: Preparazione pappe
Domanda: Buonasera, Olivia ha 8 mesi, svezzata da 5 e mezzo per frequentare il nido. Continuo ad allattare (mai preso artificiale) 3-4 volte al giorno (pomeriggio, la sera prima del sonno e 1-2 volte la notte). Pesa circa 7,5 kg per 68 cm. Ho introdotto a pranzo carne, pesce legumi e a breve uovo. Mentre per cena ad oggi prende minestrina con brodo e verdure e a volte con l'aggiunta di formaggio. Mi sembra che la bimba abbia fame, tant'è che dopo cena prende ancora un po’ del mio latte. Posso iniziare a variare la cena introducendo delle proteine o deve rimanere così leggera? Per merenda prende frutta (mattina) e yogurt o biscotti o fetta biscottata il pomeriggio (e poi quando rientro dal lavoro un po’ di tetta). Grazie per i consigli.
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Raffaella, è assolutamente possibile variare la cena alternando tutti i cereali componendo le pappa con tutte le verdure e le fonti proteiche esattamente come a pranzo ovvero con carne, pesce, legumi, uova, formaggio; l’importante è utilizzare le giuste porzioni che per la carne a 8 mesi corrispondono a 15 g oppure 20 g di pesce, o 10 g di formaggio o 30 g di legumi cotti o mezzo uovo. Altro elemento importante, ma spesso trascurato dai genitori, è di inserire della frutta sia dopo pranzo che dopo cena. Per il resto continui così. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio