L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Come gestire il passaggio a una alimentazione “adulta”

Nome:
Età del bambino: 2 anni
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Educazione
Domanda: La mia bambina nonostante l’età non vuole mangiare come gli adulti. La metto a tavola con noi e le metto nel piatto la pasta, mangia SOLO qualche maccherone e la carne non vuole assolutamente assaggiarla. Le faccio la minestrina con il passato e quella con molta fatica la mangia. Come devo fare? Ho paura che non mangiando adeguatamente non cresca. In questo momento sta mettendo su molti denti potrebbe essere questo a scoraggiarla?
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Innanzitutto sarebbe interessante sapere se la bimba è sottopeso, se così non è dobbiamo pensare che la bimba mangi in quantità sufficiente per le sue necessità e pertanto possiamo tranquillizzarci.

Il passaggio alla mensa dei grandi non è gradito da tutti i bambini, alcuni hanno difficoltà ad accettare i cambiamenti e a perdere i propri rasserenanti riti quotidiani. Tornare indietro sarebbe sbagliato, vada con la bimba in un bel negozio e scelga con lei dei piattini, una tovaglietta e delle posate adeguate all’età, apparecchiando cosi il suo posto a tavola con voi. Cercate di proporre preparazioni uguali per tutti, utilizzando formati piccoli di pasta, polpette (anche di pesce), hamburger (tutti i tipi di carne rossa e bianca) e gradualmente passate ad una alimentazione più “adulta”. Con serenità e tenacia e senza pressioni vedrà che nel tempo il pasto ritornerà alla normalità. Per quanto riguarda la dentizione, sicuramente può rappresentare un momento di disturbo per la bambina e pertanto indisporla ancora di più verso il pasto.

 

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio