L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Le conseguenze di uno svezzamento precoce

Nome: Elena
Età del bambino: 5 mesi
Sesso: f
Comune: Cartura
Area tematica: Preparazione pappe
Domanda: Buongiorno, con mia figlia di 5 mesi e mezzo ho iniziato da un mesetto con la frutta e le piace molto. Da un paio di giorni ho introdotto anche yogurt e mangia anche quello. Il seno poi lo prende ancora, ma non so come regolarmi e quanto darne: lei starebbe sempre attaccata, ma poi fa moltissimi ruttini con qualche rigurgito; se invece provo a darglielo di meno diventa sustosa. Vorrei iniziare con lo svezzamento anche perché vedo che richiede il seno anche di notte quando non lo aveva mai fatto. Sono un po’ in confusione...
Le conseguenze di uno svezzamento precoce

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Cara mamma Angela, è normale essere in confusione al suo posto, perché, purtroppo, le hanno consigliato male sull’inizio dell’alimentazione complementare di sua figlia. “Divezzare” o “svezzare”, infatti, non significa cominciare a preparare le pappine, ma lei già a 4 mesi ha divezzato sua figlia con la frutta. Si tratta di un divezzamento anticipato, perché l’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) consiglia di divezzare a 6 mesi. E i rigurgiti, i numerosi ruttini, l’irritabilità dovuta a qualche doloretto intestinale (con “sustosa” voleva  dire questo, vero?), le poppate al seno irregolari sono ovviamente una conseguenza. Ormai forse non è più possibile ritornare indietro ad una alimentazione esclusivamente lattea. Il mio consiglio è di preparare un pranzo più consistente della frutta o di uno yogurt e di continuare ad allattare per il resto della giornata. Può provare a preparare una crema lattea (ce ne sono molti tipi in commercio) o una crema di riso o di mais e tapioca (15-20 grammi) con brodo vegetale e un cucchiaino di parmigiano grattugiato e di olio extravergine d’oliva. Per adesso non aggiunga omogeneizzati di carne o pesce. In questo modo Elena cercherà il seno a metà pomeriggio quando le ritornerà  un po’ di fame e a cena. A 6 mesi potrà prepararle la pappa anche la sera e vedrà che non si sveglierà di notte affamata. Chieda aiuto anche al suo pediatra di fiducia e se lo desidera mi riscriva.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio