L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Dermatite atopica e dieta materna

Nome: Luis Emilio
Età del bambino: 3 mesi
Sesso: maschio
Comune: Rufina
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Gentile dottore, ho un bambino di 3 mesi a cui è stata diagnosticata dermatite atopica. Visto che lo allatto avrei bisogno di una dieta. L’appuntamento con la dietologa è stato fissato per settembre Ma nel frattempo vorrei qualche indicazione di massima su cosa posso e non posso mangiare.
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Leidy, ci pone una domanda semplice ma che prevede una risposta articolata stante la non univocità della ricerca scientifica. Iniziamo con il dire che la dermatite atopica è una malattia caratterizzata da eczema cutaneo pruriginoso che colpisce il 10% dei bambini europei e ha genesi multifattoriale. Fino pochi anni fa l’Accademia Americana di Pediatria consigliava l’eliminazione della frutta secca, latte, uova e crostacei dalla dieta delle mamme in allattamento, ma numerosi studi più recenti hanno evidenziato l’assenza di un reale effetto protettivo di questo tipo di eliminazione sull’entità e lo sviluppo della dermatite atopica. Detto questo alla luce della causa multifattoriale (nell’ipotesi che Luis abbia una allergia alimentare come fattore scatenante della dermatite) e nel caso di dermatiti non lievi il consiglio al momento rimane comunque di eliminare dalla dieta noci, mandorle e nocciole, soia, latte e derivati, uova e crostacei e valutare gli effetti sui sintomi del bambino. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio