L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Distribuzione settimanale dei secondi piatti

Nome: Antonio
Età del bambino: 18 mesi
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, ho un bimbo di 18 mesi e sin dalle prime pappine ho avuto un menù settimanale. In questo modo sono sempre riuscita a controllare se la varietà giornaliera di ogni alimento era giusta ma ora ho un piccolo dubbio. A colazione mangia 250 grammi di latte e 2 biscotti, 2 biscotti a metà mattina, a merenda 250 grammi di latte con altri 2 biscotti, a pranzo 30 grammi di pasta(per bambini) condita con o sugo o verdure o legumi e per secondo prosciutto cotto o crudo o formaggino o una frittatina e infine la frutta,a cena fino a 10 giorni fa mangiava le pappine con brodo, omogeneizzati vari e crema ai 4 cereali o semolino. Ora però non ne vuole più sapere quindi gli farò 3 volte la cerne e 2 volte il pesce ma restano altre 2 sere nella settimana. Il mio problema è che non ho proprio idea di cosa cucinare, così ho pensato che magari potrebbe andare bene una vellutata di verdure con la pastina e un secondo completando sempre con la frutta. Lei cosa ne pensa? Grazie mille
Distribuzione settimanale dei secondi piatti

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Francesca la sua idea di proporre ad Antonio una vellutata di verdure con pastina, il secondo e la frutta è del tutto corretta. Considerando che nell’arco della settimana ci sono 14 secondi piatti da preparare (tra pranzo e cena) una corretta distribuzione dei secondi piatti potrebbe essere questa:

– 3-4 volte/settimana carne

– 3-4 volte/settimana pesce

– 3-4 volte/settimana pasta con legumi (ricordi che i legumi sono “la carne dei poveri” quindi devono essere considerati dei pasti completi cui va solo, semmai, aggiunta della verdura e della frutta)

– 1-2 volte/settimana il formaggio

– 1 volta/settimana uovo

Ovviamente ogni pasto, non solo quelli di legumi, dovrebbe essere completato con verdura e frutta.

Infine vorrei consigliarle di iniziare a modificare la merenda pomeridiana evitando di riproporre ad Antonio latte e biscotti, cercando invece di preferire yogurt e frutta. E per i biscotti, 6 biscotti nell’arco della giornata sembrano decisamente molti… Lei non fa cenno a quale tipo di latte stia utilizzando, ma in fondo non cambia molto, da questo punto di vista: se infatti usa un latte di crescita (come sarebbe consigliabile per dare una buona quantità di ferro e ridurre l’apporto proteico), questo è già di per sé un alimento completo, e se poi usa il comune latte vaccino, quei biscotti rappresentano un ulteriore aggravio sia di carboidrati che di proteine, anche se sono proteine vegetali. A proposito delle proteine: attenzione a non esagerare nelle quantità di carne, pesce, formaggi! 20-30 g di ciascuno di questi, all’età di Antonio, sono più che sufficienti. Concludo invitandola a dare un’occhiata alla nostra sezione “ricette per bambini”, dove potrà trovare consigli, spero utili, per variare l’offerta mantenendo un’alimentazione sana e corretta. Buona crescita!

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio