L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Disturbi del sonno: importanti le abitudini serali

Nome: Daniele
Età del bambino: 18 mesi
Sesso: maschio
Comune: Catania
Area tematica: Educazione
Domanda: Salve, ho un problema che sta iniziando a diventare molto difficile da sopportare e che provoca molto nervosismo a tutta la famiglia. Daniele ha 18 mesi e si sveglia ripetutamente durante la notte, ormai mi alzo direttamente a occhi chiusi 7-8 volte a notte. Nella maggior parte dei casi beve un pochino d'acqua e poi si addormenta, per risvegliarsi dopo mezz'ora. Ultimamente invece strilla come un pazzo (non piange, urla proprio!) e richiede di essere addormentato nuovamente. Si addormenta solo se dondolato con il passeggino. Anche quando è stanco e gli si chiudono gli occhi non riesce ad addormentarsi nella sua culla e inoltre quando dorme fa le acrobazie. Mi ha sempre dato problemi per dormire ma dopo i 16 mesi si era regolarizzato andando a letto alle 10 e svegliandosi la mattina alle 8. Ora invece è ricominciato il supplizio, non riposa lui, non riposo io e il papà che si alza presto per andare a lavoro quasi non riesce più a sostenere il ritmo. Siamo stanchi, abbiamo provato con dei cicli brevi di integratori di melatonina senza nessun risultato, tisane della buonanotte, musica rilassante ma niente risultati. Inoltre Daniele durante il giorno fa un solo pisolino di un'oretta e mezza (anche se non ha dormito di notte). In poche parole si ricarica al sole e anche alla luna! Sono esausta anche perché se non lo addormento subito, passandolo da culla a passeggino appena si sveglia, poi per lui diventa automaticamente giorno e non dorme più. Come pasto serale gli do il latte verso le 20:00 e non sono nemmeno i dentini a tenerlo sveglio perché li ha tutti, mancano solo i secondi molari ma il bambino non accusa nessun dolore evidente. magari è opportuno fare qualche genere di accertamento ? Vi ringrazio in anticipo.
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

cara mamma Alessia, la deprivazione di sonno stressa i bambini ma molto più spesso i genitori e non sempre è facile comprenderne la causa. Mi sembra che il disturbo del sonno abbia radici antiche sebbene ci parli di un periodo in cui avevate assistito a dei miglioramenti, e dunque sarebbe interessante capire cosa era cambiato in quel periodo nel ménage di Daniele e della famiglia e ripristinarlo. Da un punto di vista medico una delle cause, da ciò che ci descrive, potrebbe risiedere nel reflusso gastro esofageo rispetto al quale la esorto a confrontarsi con il suo pediatra per valutarne la presenza e l’eventuale terapia.

In verità la cosa che risalta maggiormente all’attenzione del nutrizionista dalla sua descrizione è invece ciò che assume come cena Daniele, ovvero LATTE. Questo è assolutamente inadeguato come pasto serale per un bimbo di un anno e mezzo e anche nel caso di un reflusso gastroesofageo come concausa non potrebbe che esacerbarlo. Le consiglio pertanto di proporre a Daniele come pasto serale primo, secondo e contorno intorno alle 19.00-19.30, e metterlo nel lettino non prima di una ora di gioco con a seguire i riti della sera come bagnetto e favola corredata dall’orsacchiotto preferito. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio