L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Fabbisogno di calcio a 12 mesi, con il solo latte materno difficile garantirlo

Nome: Emiliano
Età del bambino: 12
Sesso: maschio
Comune: Treviso
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, sono mamma di una bambina di 7 anni che ho allattato fino ai 3 anni con una serena esperienza di svezzamento e di un bambino di 12 mesi che sto ancora allattando in modo complementare ad altri alimenti. Ho iniziato lo svezzamento del maschietto a 6 mesi e siccome non era entusiasta delle pappe mi sono voluta concentrare sull'introduzione dei 2 pasti principali e sopperendo agli altri pasti con il mio latte. Ci sono voluti quasi 5 mesi prima che accettasse le pappe di buon grado e poi tutto d'un tratto alla soglia dei 12 mesi lo vedo molto più interessato al cibo rispetto al latte e ricerca consistenze più solide. Le mie domande sono le seguenti: tre poppate al giorno oltre a formaggi freschi 2 volte a settimana possono sopperire al fabbisogno di calcio? Visto il suo evidente interesse per il cibo solido, a questa età posso abbandonare del tutto le pappe semisolide? Noi seguiamo una dieta dissociata, carboidrati e verdure a pranzo e proteine e verdure la sera, quando potrà anche lui alimentarsi in questo modo? Ed infine, noi mangiamo cereali integrali, fino ad ora per non inibire l'assorbimento del ferro a lui davo quelli semintegrali ora posso passare agli integrali? Grazie molte.
Fabbisogno di calcio a 12 mesi, con il solo latte materno difficile garantirlo

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Lisa tante cose di cui parlare! Partendo dalla sua prima domanda, consideri che i LARN del 2014 indicano come fabbisogno giornaliero medio consigliato di calcio per i bambini tra 1  e 3 anni circa 500 mg/die. Consideri invece che il contenuto medio di calcio nel latte materno è di circa 250-300 mg/L. Dunque con un semplice calcolo nei giorni in cui Emiliano non assume altre fonti di calcio calcoli che dovrebbe bere circa 2 L del suo latte per garantirsi il suo fabbisogno medio giornaliero. Ovvio che il calcio non sta solo nel latte e latticini, è presente infatti in diverse verdure e legumi e soprattutto nell’acqua (si consiglia infatti per i bambini l’assunzione di un’acqua ad alto contenuto di calcio (almeno 300 mg/L). In questo caso con vari accorgimenti potrebbe garantire un adeguato apporto di calcio, senza dare altro latte se non il suo. Andando avanti nelle sue domande, l’alimentazione a 12 mesi può essere di consistenza del tutto simile a quella dell’adulto se il suo bambino è pronto per mangiarla, quindi se Emiliano preferisce consistenze più solide può passare tranquillamente ad alimenti di questo genere, facendo peraltro attenzione ai quantitativi! Devo peraltro correggerla su una sua convinzione, quella relativa alla “dieta dissociata”: una dieta dissociata non andrebbe bene per nessuno, tanto meno ovviamente per i bambini: i pasti dovrebbero essere sempre i più completi possibile (carboidrati + proteine + grassi + verdure + frutta). Per vostra fortuna, riuscireste a fare una dieta dissociata solo se mangiaste esclusivamente zucchero, olio, tofu/seitan… In qualunque altro alimento voi trovate sempre un po’ di tutto, proteine, carboidrati, grassi, oltre a vitamine e minerali. Comunque, se lo trova più comodo, può fare dei piatti unici (pasta con pesce, patate e fagioli, riso e carne, etc…). Infine, per un migliore assorbimento del ferro e di tutti gli altri minerali e vitamine le consiglio comunque di continuare con gli alimenti semintegrali, riservando quelli integrali a quando Emiliano sarà più grande. Sono a sua disposizione per eventuali ulteriori dubbi.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio