L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Famiglia allargata: quale stile alimentare?

Nome: Alessandra Elena Melissa Laura
Età del bambino: 9, 7, 5,19 mesi
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Educazione
Domanda: Buongiorno, la mia è una famiglia allargata e numerosa, le bambine provengono da due nuclei diversi e pertanto hanno abitudini alimentari diverse. Da quando viviamo insieme il problema alimentazione riesce a mettere enormemente in crisi la serenità famigliare. Mi spiego meglio, due delle bambine mangiano praticamente tutto, le altre due praticamente nulla, e per nulla intendo pasta bianca, pizza, prosciutto cotto e cotoletta. Non riesco a far assaggiare nulla soprattutto le verdure, e a peggiorare la cosa le bambine che mangiavano tutto iniziano a imitare i comportamenti negativi riducendo i tipi di alimenti. Inoltre per tentare di far mangiare qualcosa alle altre, inizio ad assecondare uno stile alimentare che ritengo sbagliato e poco sano. Ma non trovo una via d'uscita da questa caotica situazione. Qualche consiglio?
Famiglia allargata: quale stile alimentare?

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Marta, grazie per la sua domanda che di certo potrà essere d’aiuto ad altre famiglie come la sua. Innanzitutto vorrei rassicurarla sul fatto che in una famiglia con due o più fratelli/sorelle è assolutamente tipico che uno dei due mangi tutto e l’altro niente. Il mio consiglio è semplicemente quello di attuare per tutti lo stesso tipo di alimentazione, anche perché la casa non è un ristorante e l’alimentazione è anche condivisione. Cerchi di preparare pranzo e cena completi, porzionando il tutto prima di mettere i piatti a tavola, ponendo la verdura anche nei piatti delle bimbe che non la mangiano (se la lasciano nel piatto pazienza), non fornisca alternative a chi non mangia, né doppie porzioni a chi mangia. Cerchi magari di alternare i piatti graditi alle une e alle altre. Per quanto possibile faccia in modo che si mangi tutti insieme e che non ci si alzi dal tavolo finché tutti non hanno finito. Offra gli alimenti meno graditi come primo piatto, approfittando del fatto che la fame aiuta a far gradire un alimento sconosciuto o meno preferito. Un’ultima cosa: ricordi che non dev’essere lei ad assecondare uno stile alimentare sbagliato perché è lei l’adulto ed è lei che deve dettare le regole. Per ulteriori dubbi ci contatti nuovamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio