L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Frazionare il pasto dopo l’anno

Nome: Andrea
Età del bambino: 14 mesi
Sesso: maschio
Comune: Colleferro
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Buonasera, il mio bambino di 14 mesi sembra (visti i sintomi dopo l'assunzione) essere intollerante alle proteine del latte vaccino, siamo ancora con il monopiatto e indietro con lo svezzamento credo. Su consiglio del pediatra ancora non abbiamo reintrodotto parecchi alimenti tipo il parmigiano, l'uovo, il pomodoro. Sia a pranzo che cena mangia 30/40 gr di pastina con brodo vegetale e un vasetto di carne o pesce o legumi o verdure. A colazione e a merenda è diventata una lotta fargli bere il latte di capra e quindi invento frullati oppure vado di yogurt. La mia domanda è: vanno bene le quantità vista l'età? Andrea pesa 10 kg per 75 cm. Come potrei iniziare a dare i pasti separati? Grazie
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Gentile mamma Annalisa, non entro nelle scelte specifiche riguardo alla sospetta allergia al latte vaccino, non conoscendo la storia di Andrea; limitandomi alla questione delle quantità direi che sono più che adeguate all’età del bambino. Rispetto poi al tema dei pasti, se ho compreso la domanda, la risposta è ancora “sì”: è opportuno, dopo l’anno di vita, frazionare la pappa in 3 portate come fanno i grandi (senza dimenticare di aggiungere la frutta), ovviamente nel caso di Andrea con le attenzioni legate alle consistenze più grossolane cui ancora non si è abituato. Cerchi comunque nel breve termine di abbandonare gli omogenizzati, Andrea ha bisogno di masticare per far crescere in modo corretto la sua cavità orale denti compresi! Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio