L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Gemelle diverse

Nome:
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Monza
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Buongiorno, sono la mamma di 2 gemelle. Fin dalla nascita la prima è più grande della seconda (la prima 3 kg alla nascita la seconda quasi 2). Oggi, all'ultimo controllo, la prima è alta 97 cm per circa 20 kg. Il pediatra ha segnalato ancora sovrappeso. Le bimbe mangiano nello stesso modo eppure la seconda è alta 91 cm per 13 kg e ha una struttura più minuta. Dice che è così di costituzione. Le descrivo una giornata tipo: colazione latte (poco perché hanno smesso di berlo da 1 anno circa) con 3-4 biscotti. Verso le 10.00 frutta banana o altro a richiesta e spremuta di arance. Pranzo pasta max 40 gr con pesto o pomodoro con grana oppure riso allo zafferano e formaggio grana, 1 secondo di carne o pesce; pomeriggio dopo la nanna da questa primavera centrifugato frutta e verdura (es. carote mele e succo lime o arancia) sera legumotti con farina ceci lenticchie rosse e piselli oppure hamburger di verdure. Dalla nascita mai succhi di frutta o omogeneizzati comprati né merendine o snack, tutto fatto in casa. Che posso fare? Grazie in anticipo
mordenti_s

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Daniela, mi rendo conto che la situazione sia complicata con l’amplificazione legata alla gemellarità che sottolinea ogni differenza e rende delicata anche in termini psicologici la gestione di una alimentazione che andrà necessariamente riadattata per le differenti necessità. Mi dispiace non conoscere il nome delle bambine che per semplicità chiameremo A la grande, e B la piccola. Lei non ci dice se le gemelle sono monozigoti o dizigoti, ma data la grande differenza di peso alla nascita, penso che siano “gemelle diverse” e ciò vuol dire che non condividono esattamente lo stesso DNA, ma solo il giorno di nascita e quindi in realtà sono sorelle, con tutta la variabilità fra sorelle esistente nelle famiglie. È evidente che c’è una differenza costituzionale tra A e B, come dice il pediatra, ma temo che in qualche modo vi possa essere anche una differenza negli effettivi apporti calorici delle bambine che difficilmente possono mangiare esattamente nello stesso modo seppure alla stessa tavola. Torni a strutturare sia il pranzo che la cena con primo, secondo (anche di legumi o hamburger vegetali, ovviamente, ma fatti in casa), contorno di verdure e frutta fresca, con l’obiettivo di aumentare con verdure o passati il volume di primo piatto. La differenza di 7 Kg di peso fra le due sorelle deriva probabilmente da una diversa quantità di cibi assunti e perciò adotti delle porzioni uguali fra le due sorelle, basandosi su quanto mangia la sorella B e controllando che la gemella A non rubi il cibo dal piatto della gemella B. Non tratti il grana come un condimento, anzi lo elimini proprio come tale dalla pasta, per limitare il carico proteico. Elimini anche estratti e spremute, molto sani ma poco sazianti e molto ricchi in fruttosio, e fornisca invece frutta fresca sia a fine pasto che a spuntino. MOLTA ATTENZIONE a non fare notare che il diverso approccio alimentare che va ad instaurare dipende dal diverso peso fra le sorelle. Lavori molto poi sul movimento, porti le bambine al parco tutti i giorni. Se vede che la situazione non si muove granché nell’arco di 3-6 mesi diventa indicato un controllo specialistico per comprendere meglio la situazione. Buona crescita e buon lavoro!

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio