L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Il mio bambino non cresce: che faccio?

Nome:
Età del bambino: 6 anni
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: mio figlio compie 6 anni il prossimo 30 aprile. Mangia alcuni alimenti e cresce lentamente. ora pesa 19 kg ed è alto 1metro e 10 cm. Vorrei farlo seguire da un medico per essere certa che la crescita sia regolare e il bambino sia sano. Sono di bologna ma non sono certa di sapere a chi rivolgermi: un endocrinologo o un pediatra?
Il mio bambino non cresce: che faccio?

Dott.ssa Assunta Martina Caiazzo

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Marzia, il suo piccolo è al 25° percentile per il peso e al 15° percentile per l’altezza, che effettivamente sono centili un po’ bassini soprattutto quello dell’altezza. Per valutare se è il caso di preoccuparsi sarebbe però utile conoscere il suo modo di crescere sin dalla nascita e dunque la cosiddetta curva di crescita che il suo pediatra avrà costruito durante le diverse visite sin dalla nascita e ormai, data l’età, annuali; è anche importante conoscere la vostra altezza, poiché certamente da due genitori non alti difficilmente verrà fuori un granatiere!

Se il suo bambino ha sempre avuto dei centili così bassi forse questo è il suo modo geneticamente determinato di crescere: magari almeno uno di voi genitori è “piccolino”, oppure è cresciuto lentamente durante la propria infanzia, per poi riguadagnare altezza in pubertà.

Certo potrebbe proporre al suo pediatra, ove non l’abbia già fatto, di effettuare degli esami ematochimici che a questa età ormai sarebbe il caso di fare, in modo da escludere una qualunque patologia che possa aver determinato la situazione. Intanto continui a proporgli l’assaggio di tutti gli alimenti che voi consumate abitualmente a pasto poiché è importante che mangi un po’ di tutto e superi questa estrema selettività di scelta che mi pare ci sia, in questo potete aiutarlo tutti quanti in famiglia non proponendogli le alternative a lui più gradite quando rifiuta il pasto comune: e stia tranquilla, non succede nulla di così grave per qualche pasto saltato.

Per aiutarla sul campo si rivolga al suo pediatra che conosce il suo piccolo sin dalla nascita e potrà valutare se è tutto regolare o se invece occorra consultare un diverso specialista.

Per approfondire l’argomento può leggere una precedente risposta del dottor Mordenti sul tema dello scarso accrescimento, ma anche un mio consiglio a dei genitori preoccupati per la magrezza del figlio.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio