L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Il mio latte non è nutriente?

Nome: Elisa
Età del bambino: 3 mesi
Sesso: femmina
Comune: Palermo
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Salve, sono la mamma di una bambina allattata esclusivamente al seno e sono molto preoccupata per la sua crescita. La bambina ha 3 mesi, alla nascita pesava 4600 gr e alla dimissione 4320. Il mese scorso pesava 5600 ed era lunga 61 cm, a distanza di un mese l'ho riportata dalla pediatra e pesa 5800 ed è lunga 63,5 cm. La pediatra mi ha detto che è probabile che questo mese sia cresciuta molto in lunghezza, ma io sono preoccupata per questo così basso aumento di peso. La bambina è molto attiva, sta quasi tutto il giorno sveglia e la notte dorme senza interruzioni 8 ore. La allatto a richiesta e praticamente passa tutto il giorno attaccata al seno. È possibile che il mio latte non sia nutriente? Grazie in anticipo per l'attenzione.Cordiali saluti
Il mio latte non è nutriente?

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Silvia, la prima cosa che mi sento di dirle è che è estremamente raro, direi quasi impossibile, che il latte materno sia “non nutriente”, anzi al contrario è per i lattanti l’alimento in assoluto più adeguato (madre natura non fa le cose a caso). Con la crescita della sua bambina sarà di sicuro necessario passare ad altro tipo di alimentazione per evitare eventuali carenze nutrizionali, ma ciò accadrà tra almeno 2-3 mesi. Può capitare che in alcuni periodi i bambini rallentino la crescita in peso o in lunghezza, ma ciò non implica una scarsa qualità del latte di mamma soprattutto se (come Elisa) la bambina continua a essere attiva, a non piangere di continuo (i bimbi affamati piangono in maniera insistente), a dormire come al solito. Inoltre, come avrà potuto valutare dal nostro strumento di misurazione Crescibimbo  la sua Elisa non sembra aver modificato i suoi percentili di crescita e anche questo è un dato assolutamente positivo. Il mio consiglio dunque è quello di non entrare in un vortice di preoccupazioni per ora non necessarie e semplicemente di continuare ad allattare in serenità la sua bambina, rivalutando la crescita con la sua pediatra tra 15 gg o 1 mese.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio