L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Introduzione dell’uovo: tutti i consigli

Nome: Lucian
Età del bambino: 10 e mezzo
Sesso: maschio
Comune: napoli
Area tematica: Preparazione pappe
Domanda: Gentile dottoressa, sono una mamma che ha da farle una domanda. Vorrei introdurre l’uovo nell’alimentazione di mio figlio ma non so come cucinarlo, mi può aiutare? Ha 10 mesi e mezzo, è nato di 4.300 kg per 52 cm. Ora pesa più di 13 kg ed è alto più di 80 cm. Grazie
Introduzione dell'uovo: tutti i consigli

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Stefania in genere l’uovo viene inserito molto ben cotto, sia per ridurre il rischio di infezioni alimentari, sia perché le proteine, da cotte, sono meno allergizzanti, e sia infine per eliminare un’antivitamina presente nell’albume. Rispetto al passato, oggi gli allergologi sono convinti che le nostre paure del passato sull’allergia all’uovo, e soprattutto all’albume, fossero ingiustificate, e raccomandano dunque di introdurre da subito sia il rosso (tuorlo) che il bianco (albume). Tendenzialmente si propongono inizialmente 1 o 2 cucchiaini ben schiacciati e mischiati nel brodino al posto ovviamente della carne, pesce…e se non si hanno problemi si può arrivare a mezzo uovo 1 o 2 volte a settimana. Un’accortezza importante sull’acquisto e conservazione: dal punto di vista igienico-sanitario, meglio le uova da grande produttore, perché le galline sono più controllate e le uova inscatolate pulite; inoltre, se l’uovo dovesse apparire sporco, l’eventuale terra, o feci di gallina, vanno tolte con una spazzola, mai lavando l’uovo, perché l’acqua consentirebbe ad eventuali batteri esterni di penetrare con facilità all’interno e crescere abbondantemente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio