L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

La carne non è l’unica fonte proteica!

Nome: Alessandro
Età del bambino: 8 mesi
Sesso: maschio
Comune: Loreggia
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, vi scrivo per chiedere come posso fare per prolungare o togliere il pasto notturno. Ho allattato Alessandro (circa 8 kg) fino a 4 mesi e mezzo e ora prende solo l'artificiale. Fino a una settimana fa si svegliava verso le 3/4 di notte per mangiare 100/120ml di latte, ora si sveglia per le 5/6 e beve 270ml di latte. I suoi attuali orari sono:5/6: 270ml di latte11.30/12: 20/25gr di pasta con sugo di verdure e omogeneizzato di carne (poi quando io mangio, vuole sempre assaggiare anche lui)16: frutta (se mangio uno yogurt vuole anche quello)18.30/19: due mestoli di brodo di verdure con omogeneizzato di carne (anche qui vuole sempre mangiare quello che ho io nel piatto)Tra le 21 e le 23: 270ml di latteFino a una settimana fa si svegliava a metà notte per mangiare metà ciuccia e poi alle 7 per finirla, ora invece mangia direttamente alle 5/6 e poi più nulla fino a pranzo. Il pasto notturno che faceva non mi sembrava affatto necessario, ma ora avendo spostato l'orario e mangiando tutta la ciuccia mi sembra troppo presto. Penso che l'ideale sarebbe che mangiasse la sera e poi alle 6.30/7 ma forse mi sbaglio. Vorrei un vostro parere al riguardo. Nel latte metto un biscotto in entrambi i biberon. Resto con questi ritmi o meglio cambiare qualcosa? Grazie
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Jessica, i ritmi si strutturano gradualmente e mi pare che il salto del pasto delle 3 di notte sia già un ottimo traguardo e siate già a buon punto considerando gli 8 mesi del suo Alessandro. Detto questo mi permetto di evidenziare una seria di piccoli/grandi errori che, se corretti, permetteranno un accrescimento più sano e forse un miglioramento dei ritmi riferiti. Dunque, innanzi tutto TROPPA CARNE e sempre carne (sperando poi che ne metta non più di mezzo vasetto per pasto, e non uno intero), dovrebbe assolutamente inserire in alternanza, sia a pranzo che a cena, i legumi in tutte le varietà (ceci, piselli, lenticchie, fagioli, cicerchia etc.), il pesce, l’uovo e il formaggio. Secondo errore (che è poi forse quello che non consente di allungare i tempi come vorrebbe) è che manca la crema o la pastina o il riso o i cereali nella pappa della cena: andrebbe pertanto offerta una pappa simile a quella del pranzo. Terzo errore, la mancanza della frutta a chiusura del pasto, utile per l’apporto di vitamine, sali minerali e fibra e prassi da acquisire per la salute futura. Assunte queste modalità, vedrà che Alessandro tenderà a prendere più tardi il latte serale da cui può sicuramente togliere il biscotto, assolutamente non necessario (deve prevalere come pasto la cena stessa). Buon lavoro e buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio