L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

La colazione dei bambini: sì al cioccolato ma insieme ad altro

Nome: Matteo
Età del bambino: 2 anni e 8 mesi
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Il mio bimbo di quasi 3 anni (peso 13 kg, altezza 89 cm.) ha scoperto la Nutella, ogni mattina ne mangia due cucchiaini spalmati sulla fettina di pane. E’ troppo presto per introdurre il cioccolato? Alla lunga può avere dei problemi?
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Il suo bimbo è nella norma per peso e altezza con valori tra loro perfettamente armonici. Non direi che è troppo presto per inserire il cioccolato, se di buona qualità. Controlli che nella cioccolata che da a suo figlio i grassi siano composti dal burro di cacao, che è la parte nobile della cioccolata e che invece non siano presenti i soliti “grassi vegetali” che rassicurano i genitori, ma che sono composti spesso da olio di cocco ed olio di palma, straricchi di grassi saturi. Io piuttosto direi che è troppo presto per rendere la colazione monotematica e limitare pertanto la varietà così importante per l’accrescimento e la corretta alimentazione futura. Alterni pane e marmellata, fette biscottate con miele, biscotti, ciambellone fatto in casa e, ogni tanto, anche un pochino di buona cioccolata spalmabile. Infine non ho visto accenno al latte o allo yogurt nella colazione abituale del bambino, mentre questo importante pasto è in genere quello che apporta più latte e quindi più calcio. Buon appetito al suo bambino!

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio