L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

La diarrea

Nome: Robert
Età del bambino: 7 mesi
Sesso: maschio
Comune: Viterbo
Area tematica: Altro
Domanda: Buongiorno, il mio bimbo 2 settimane fa aveva la gastroenterite con vomito e diarrea per una settimana. Siamo stati ricoveranti per 5 giorni, solo per 2 giorni con flebo. Dopo 5 giorni siamo stati dimessi ma lui ancora non stava bene. Il vomito è cessato dopo altri 2 giorni dalla dimissione. A casa ancora fa la cacca 6-7 volte al giorno. Siamo stati dalla pediatria e ci ha consigliato di togliere il latte in polvere e di dargli lo yogurt bianco con banana e a pranzo e cena patate, carote e riso, più i fermenti lattici e hydravita per idratarlo. Purtroppo non c’è stato nessun miglioramento e dopo ogni pasto scarica tutto. Non so più che fare. Per favore mi dia un consiglio
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Daniela, la diarrea acuta, quasi sempre virale nell’infanzia, può manifestarsi anche in modo violento, tale da richiedere una reidratazione più rapida in ospedale. In pratica per evitarlo bisognerebbe, da subito, ricorrere alle soluzioni reidratanti che, bevute a piccoli sorsi ogni 3-4 minuti, risultano anche più efficaci di una reidratazione per vena. Alla diarrea acuta, in taluni casi, può seguire un periodo, più o meno lungo, in cui la motilità dell’intestino è ancora molto alta per cui continua a scaricare anche dopo ogni pasto, anche se si tratta per lo più di quantità non molto significative. Se invece il bambino risultasse provato e continuasse ad avere molte scariche liquide al giorno si potrebbe pensare ad una intolleranza al lattosio secondaria, cioè causata dalla diarrea, e passare, per qualche giorno (ho capito che Robert non prende più latte materno) ad un latte privo di lattosio avendo poi l’accortezza di ritornare lentamente al latte usato precedentemente: piccole quantità ogni volta, in modo da indurre la formazione delle lattasi. In pratica il bambino può mangiare di tutto, con abbondante olio e pochissime verdure e legumi, molta acqua (bene anche le reidratanti, purché senza esagerare), proteine della carne e pesce a piccoli pasti. Naturalmente sarà un po’ nervoso, ma stia tranquilla che recupererà nel giro di qualche giorno e comunque sarà bene controllarne il peso ed essere costantemente in contatto con il suo pediatra.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio