L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

La dieta del primo anno, posso introdurre cibi a pezzettini?

Nome: Vittoria
Età del bambino: 1 anno
Sesso: femmina
Comune: asiago
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, la mia bambina di 1 anno mangia di tutto senza problemi. Attualmente la sua dieta settimanale consiste in:3 volte carne2 volte pesce1 volta uovo1 volta legumi3 volte formaggio2 volte prosciutto2 volte verdurePrecisamente i pasti giornalieri sono:lunedì: pranzo pasta con ragù e cena passato di verduremartedì: pranzo semolino con uovo e cena minestra con formaggiomercoledì: pranzo minestra con pesce e cena purè di verdure e prosciuttogiovedì: pranzo zuppa di legumi e cena minestra con formaggiovenerdì: pranzo minestra con pesce e cena purè di verdure e prosciuttosabato: minestra con carne e cena minestra con formaggiodomenica: pranzo minestra con carne e cena passato di verduraA colazione prende 250 ml di latte, a merenda o un frutto o uno yogurt o pappa lattea. La sera beve sempre 150 ml di latte, altrimenti si sveglia di notte per la fame.Volevo sapere se la dieta così può andare bene. Quando posso introdurre cibi a pezzettini? La mia bimba ha solo 2 denti ancora, ma a volte la vedo stanca delle solite pappe e se le do dei pezzettini di formaggio tenero o frutta a pezzi mangia molto volentieri. Grazie mille della consulenza
La dieta del primo anno, posso introdurre cibi a pezzettini?

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Gentile papà Alessandro, che dire? Il suo schema, se pur con qualche imperfezione, sembra a mio parere troppo rigido e ciò mi viene confermato dal fatto che la sua piccola Vittoria è un po’ stanca della “solita minestra”. Vorrei che si sentisse più libero e sicuro nel preparare i pasti, sempre rispettando le porzioni e la qualità di ciò che cucina. I legumi possono essere preparati anche 2-3 volte alla settimana, e quando vuole prepara l’uovo è meglio servire nell’altro pasto pesce o legumi (al posto del formaggio) per non avere una eccessiva introduzione di colesterolo. Perché non offre la frutta a fine pasto? Vittoria così si sentirà più sazia e potrà ridurre il latte della sera. Anche se ha solo due dentini può cominciare, come già sta facendo con la frutta e il formaggio tenero, ad aumentare gradualmente i pezzetti di carne e spezzettare la verdura cotta con la forchetta invece di passarla o frullarla.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio