• Crescendo
  • Club 4-10
  • Facebook
  • RSS

L'esperto Risponde

La mia bambina è sottopeso, devo preoccuparmi?

Nome: Maria
Età del bambino: 5 anni
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Buongiorno, ho una bambina di 5 anni (preciso che è adottata, è della Federazione Russa) con noi da quasi 3 anni. E’ arrivata nel 2009 con un grave ritardo psicomotorio all’epoca aveva 26 mesi, altezza 70cm, peso 7,9 kg. Nel primo anno in Italia mangiava come un lupo, la fame era tanta, vista la carenza della dieta russa (niente latte e derivati, ma principalmente zuppe di verdura e patate, riso e rarissima carne). L’ho svezzata io. Ora i suoi 5 pasti li fa regolarmente, ma non piattoni; va all’asilo tutto il giorno, è molto attiva, chiacchiera molto ed è sempre in movimento in casa e fuori (piscina, bici, parco). Sonno ancora irregolare, 2 risvegli a notte circa, per un totale di 9 ore, fa ancora il riposino pomeridiano di circa 1 ora e mezza. La pediatra, che stimo molto, la tiene sotto controllo ed è contenta perché in fondo sta bene ma ovviamente sottopeso. Come vi sembra la situazione? Avete qualche consiglio da darmi ? Grazie in anticipo.
caiazzo

Dott.ssa Assunta Martina Caiazzo

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Monia, sicuramente il metabolismo e il target di crescita della sua piccolina sono stati influenzati dalla malnutrizione durante lo sviluppo fetale e i primi mesi di crescita nei quali vi è stata una forte carenza di calorie e proteine e un deficit, a causa della dieta molto selettiva, di nutrienti fondamentali per un corretto sviluppo staturo-ponderale. Il fatto che però sia una bimba ben inserita a scuola e con voi genitori, che mangia volentieri tutto ed è una bambina attiva e vivace mi fa pensare che stia bene.

Se i centili di peso e altezza sono tanto bassini potrebbe con la sua pediatra o, se preferisce, rivolgendosi ad un buon centro di dietologia e nutrizione pediatrica, provare a far fare alla sua bimba quella che si definisce una “crescita di recupero”, cioè provare attraverso una dieta con una percentuale più alta, ma ben definita di calorie e proteine, e sotto stretto controllo medico, a far aumentare in modo graduale i suoi centili di peso e altezza.

Se invece è solo il centile del peso un po’ bassino, ma cresce bene in altezza, avendo recuperato nel tempo il basso centile dell’altezza al suo arrivo, allora io continuerei a monitorare la situazione senza fare grossi cambiamenti nel suo stile di vita e nella sua alimentazione.