L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

La pappa può attendere

Nome: Angela
Età del bambino: 5 mesi e mezzo
Sesso: femmina
Comune: Cosenza
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Mi rivolgo a voi esperti perché in questo periodo la mia pediatra sta facendo scelte per me poco corrette. Ho una bimba di 5 mesi e mezzo, crescita regolare, all'ultimo controllo (inizio agosto) pesava 6330kg. La allatto in modo esclusivo al seno. A causa di una diminuzione del mio latte e di una richiesta maggiore la sera e la notte, la pediatra ha ritenuto opportuno al quinto mese iniziare lo svezzamento anziché introdurre un'aggiunta di latte artificiale. Lo svezzamento è iniziato con brodo vegetale e pastina la prima settimana. Nella la seconda settimana ho aggiunto le verdure passate e cambiato la pastina con la crema di riso perché la bimba non la gradiva, e il pomeriggio la frutta. Oggi dovrei aggiungere la carne di pollo e passare al semolino. Inoltre, sempre per richiesta della pediatra, sono passata da un allattamento a richiesta a una pappa o poppata ogni 3 ore.Quello che noto è che ho molto più latte per soddisfare le sue richieste, ma di notte la bimba non dorme, è agitata e si attacca al seno ogni 2 ore, in più ho notato un aumento del meteorismo. La mia pediatra come soluzione ha proposto di reinserire la pastina perché la crema di riso può portare stitichezza, ma la mia piccola fa la cacca due volte al giorno come sempre.Non so più cosa fare, mi affido a voi.Grazie per l'attenzione e le risposte sempre utili e competenti.
La pappa può attendere

Prof. Andrea Vania

Pediatra

Gentile mamma, mi muoverei dalla sua ultima osservazione, riguardo al fatto che ha molto più latte di prima, per suggerirle di fare un passo indietro rispetto all’alimentazione che finora ha attuato… potrebbe tornare a un totale allattamento libero, fino almeno al compimento dei 6 mesi, o anche oltre se necessario. Può darsi infatti, anche se non possiamo averne certezza, che l’irrequietezza notturna di Angela sia legata ad un suo non essere ancora pronta per le pappe. In ogni caso la rassicuro sulla crema di riso: né la crema di riso, né il riso in sé, danno stitichezza! Come diceva un mio antico maestro: se lo immagina lei un miliardo e mezzo di Cinesi che tutte le mattine, a pantaloni calati sulle rive del Fiume Giallo, spingono e spingono?! Fuori dallo scherzo, il riso modula bene il contenuto di acqua delle feci, ma non dà di per sé stipsi, e men che meno lo fa la crema di riso, in cui fibre, amidi e maltodestrine sono micronizzati, e pertanto ininfluenti sul contenuto idrico dell’intestino. Cordiali saluti, Prof. Andrea Vania

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio