L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Lasciare il biberon

Nome: Marco
Età del bambino: 28 mesi
Sesso: maschio
Comune: Genova
Area tematica: Educazione
Domanda: Buongiorno, il mio bimbo di 28 mesi fino alla settimana scorsa la mattina beveva latte coi biscotti dal biberon fi. So di aver tardato a levargli quest' abitudine ma da quando ha iniziato il nido è stato spesso male ed era il pasto che ero certa non avrebbe rifiutato. Finalmente abbiamo fatto il passo "colazione come i grandi". Novità da subito accettata con entusiasmo, non chiede il biberon e corre a tavola felice appena sveglio. Unico ne è che non beve più il latte. Gliel'ho proposto in vari modi: bianco freddo, bianco tiepido, con un pò di zucchero, col cacao, con un biscotto sciolto, in un bicchiere nuovo colorato che comprende coperchio e cannuccia, in uno e più dei suoi bicchieri con una cannuccia colorata (che faccio scegliere a lui...). Ne beve un pochino solo dopo un pò che ha mangiato perché vuole subito i biscotti e poi basta. Cosa posso fare? Ritengo che una porzione di latte al giorno sia fondamentale e a lui piaceva molto, quindi credo che il problema sia da riferirsi al passaggio dal biberon al bicchiere. Potrei optare per uno yogurt al pomeriggio ma di solito gli do la frutta affinché anche di questa ne assuma una quantità adeguata. Grazie per il consiglio che mi darà!
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Barbara, iniziamo con il dire “era ora!”. L’utilizzo prolungato del biberon come del ciuccio non consente un corretto sviluppo del cavo orale, e a 2 anni e mezzo siamo già fuori tempo massimo. Per qualsiasi cambiamento ci vuole pazienza, e una settimana è veramente troppo poco per fare qualsiasi valutazione. Comprendo la volontà di garantire un giusto apporto di latte al mattino ma temo che aver proposto a Marco il latte in mille modi diversi in un così breve lasso temporale, abbia amplificato la sua difficoltà di adattamento. Accetti che consumi piccole quantità, non proponga troppe alternative e spinga sul contesto sociale (la colazione come i grandi) che tanto è piaciuto al bambino. Tranquillamente, nell’attesa che Marco si adatti alla novità, proponga dello yogurt a spuntino, o anche a colazione, se proprio il latte come tale continuerà a risultare improponibile, e dia sempre la frutta a fine pasto. Lasci quindi al bimbo i suoi tempi e buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio