L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Le diete

Nome: Martina
Età del bambino: 14
Sesso: femmina
Comune: Milano
Area tematica: Altro
Domanda: Buongiorno, mia figlia di 14 anni (celiaca) è alta 145 e pesa 48 kg. Poiché il suo incremento di peso è stato elevato nell'ultimo anno e mezzo (circa 10 kg) di comune accordo con il pediatra abbiamo deciso di portarla da una nutrizionista la quale ci ha prescritto un piano alimentare che segue da 8 mesi: mattino 30g cereali + yogurt bianco magro (dolcificato con stevia) + 5 mandorle. Pranzo 70 g di pasta o riso + verdure. Cena secondo piatto + verdure + 4 gallette o 1 fetta di pane. Metà mattina e pomeriggio 1 frutto o succo. Pratica danza 3 ore a settimana ma nonostante questo non dimagrisce. Ultimamente mi sono accorta che ogni tanto (quando non c'è nessuno in casa) sgarra, quasi mai con cibo spazzatura (non ne acquisto) ma con frutta (anche 5 al giorno) gallette e cereali. A vostro parere questo può compromettere la dieta? Devo farle capire che mi sono accorta di questi sgarri oppure devo fare finta di niente? Devo nascondere il cibo? Grazie
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Monica, mettersi a dieta è una cosa difficilissima che richiede un grande coinvolgimento emotivo ed una discreta forza di volontà. È come se ad un certo punto nella testa scattasse un meccanismo tutto o niente che porta ad astenersi dal cibo e a desiderare di calare di peso. Evidentemente Marina non è pronta. Lei vorrebbe ma spesso non riesce. Del resto la ragazza immagino che abbia anche l’opportunità di uscire da sola e quindi non è possibile esercitare un controllo continuo su di lei che del resto risulterebbe controproducente. Presumo inoltre che gli snack che a volte mangia di nascosto siano quelli senza glutine che spesso sono però più ricchi di grassi e zuccheri se confrontati con i loro omologhi con glutine e questo per problemi di tecnologia alimentare. Inoltre il piano alimentare che le è stato proposto non mi sembra adeguato né alle necessità di sua figlia, né in genere ai principi della nutrizione sana, oltre ad essere estremamente monotono.

Nessun pasto termina con la frutta, ma questa è prevista solo per gli spuntini. Questo consiglio deriva dall’erronea concezione che la frutta va mangiata lontano dai pasti? Fra l’altro un pranzo composto solo da un primo con verdura non sazia a sufficienza e trovo logico che nel pomeriggio poi Martina abbia fame e cerchi qualcosa da mangiare…e meno male che sceglie la frutta…

A parte il suggerimento di rivolgersi ad un nutrizionista (medico) pediatra per avere dei consigli efficaci le aggiungo alcuni consigli su comportamenti che le famiglie sarebbe conveniente che attuassero in casi simili:

  • Evitare di ricordare ripetutamente la necessità di non mangiare, adducendo i soliti argomenti: “è per il tuo bene”, “saresti più bella”, “ti fa male”, “come dice il dottore”, “te lo dico sempre”…Credo che ci sia stato già un errore di partenza, non correggendo in tempo una alimentazione che evidentemente non era adeguata, non rovinate anche il vostro rapporto con i figli ricordando loro ciò che vorrebbero dimenticare.
  • Migliorare l’alimentazione della famiglia: il vostro compito a questo punto è quello di preparare cose buone e giuste per tutti in modo che la corretta alimentazione diventi uno stile di vita per l’intera famiglia
  • Acquistare solo cose che vi sembrano corrette per tutti, evitando accuratamente di sottolineare che in casa non c’è più niente per colpa loro e men che meno che siete delusi.
  • Non parlare con altri di questo sforzo di aiutare i vostri figli, questo è un atto dovuto e amorevole che non deve essere rinfacciato ai ragazzi.
  • Avere pazienza ed aspettare serenamente perché come è arrivato per voi il momento dì accorgervi che, come nel nostro caso Marina è in sovrappeso, arriverà anche per lei quel momento, e come ogni bravo genitore, voi sarete lì pronti a sostenerla e tifare per lei.

Mi faccia sapere.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio