L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Le dosi dell’uovo

Nome: Martina
Età del bambino: 24 mesi
Sesso: f
Comune: Ragusa
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, volevo sapere quante uova a settimana è indicato dare, considerando anche quando in una ricetta è presente l'uovo nell'impasto. In caso lei ne mangi solo una porzione, vale lo stesso la dose completa? Nel ringraziare, porgo distinti saluti.
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Florinda, comprendo la sua domanda dato che molte buonissime ricette del sud annoverano spesso le uova tra gli ingredienti. L’uovo viene spesso utilizzato sia come collante, sia sodo per arricchire paste o sformati di verdura. Va detto però che, volendo, sia nell’uno che, soprattutto, nell’altro caso, si tratta di quantità riducibili, se non addirittura eliminabili, come ad esempio ha ormai accettato di fare la mia mamma. Infatti, un tempo, le uova rappresentavano una sorgente di proteine diversa dai legumi, più a buon mercato e più facilmente reperibile rispetto alla carne, per cui arricchivano soprattutto i piatti della festa. Oggi le possibilità sono cambiate, ma anche le nostre conoscenze sui fabbisogni dell’infanzia, per cui rimane l’indicazione di mangiare 1 uovo alla settimana come secondo, ma nel bambino fino ai 3 anni si può tranquillamente salire anche a 2 uova alla settimana, dato che fino a quell’età il bambino ha bisogno di più grassi in generale e anche di una discreta quantità di fosfolipidi e colesterolo, necessari per una corretta costruzione del sistema nervoso. Dopo i 3 anni non è male scendere ad 1 volta a settimana. Quanto al suo utilizzo nelle altre preparazioni, come sempre tutto dipende dalle quantità usate… Mi spiego meglio: se metto un uovo in mezzo chilo di carne per fare le polpette, delle quali poi Martina forse ne mangerà una, non mi preoccuperei della quantità irrisoria di uovo presente nell’impasto di quella singola polpetta; diverso il discorso se faccio una frittata di pasta o di patate, o una stracciatella. Naturalmente queste raccomandazioni, nell’ottica di una alimentazione corretta, non valgono esclusivamente per la piccola Martina ma anche per tutta la sua famiglia, con la quale lei può, ormai, condividere il pasto di tutti i giorni.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio