L'esperto risponde

Legumi, perchè no?

  • Nome: giulio
  • Età del bambino: 11 mesi
  • Sesso: maschio
  • Comune: roma
  • Domanda: Buongiorno, ho fatto assaggiare a mio figlio i piselli, i fagioli e le lenticchie, senza alcun problema. Posso dargli le fave fresche bollite e passate con la pastina olio e pomodoro? Che rischi ci sono? Grazie.
Dott. Federico Mordenti

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Maria Luisa, la risposta è SI! In effetti i legumi, nessuno escluso, rappresentano una ottima fonte di proteine ad alto valore biologico, particolarmente se assunti in associazione ai cereali (pastina), apportano inoltre alte quantità di fibra, e le fave, in particolare, sono ricche in vitamina C, B1 e folati. Nonostante ciò i legumi, in genere, sono scarsamente presenti nella nostra alimentazione, e peggio, in quella dei nostri figli, nonostante siano tutto sommato facilmente inseribili (con il primo piatto, in minestra o come secondo a mo’ di hamburger) economici e salutari. Se il suo timore invece nasce dall’idea del favismo cercherò di fare un po’ di chiarezza. Il favismo è una patologia ereditaria (legata al cromosoma X) caratterizzata da una deficienza di un enzima chiamato G6PDH (glucosio-6-fosfato deidrogenasi) che può causare, sotto stimolo di alcuni alimenti (tra cui le fave), sostanze chimiche o farmaci, una crisi emolitica nei soggetti geneticamente predisposti (e solo in loro). È diffuso soprattutto in Africa, ma anche, in misura inferiore, nel bacino del mediterraneo, in particolare in Grecia e nella nostra Sardegna. Se si ipotizza un deficit per storia familiare o etnia è possibile effettuare un test quantitativo per il favismo che consente di individuare sia la carenza quasi totale dell’enzima G6PDH (più frequente nei maschi), sia la carenza parziale (di entità variabile che può incontrarsi nelle femmine). Spero di aver fatto chiarezza, cari saluti.

  • >
    Clicca qui per fare una domanda ai nostri medici


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca "Maggiori informazioni". Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi