L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

L’importanza della merenda a metà mattina

Nome: Tabita
Età del bambino: 4 anni
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Altro
Domanda: Buongiorno, l’asilo di mia figlia non fornisce la colazione di metà mattinata ed impedisce che sia portata da casa. Per questo i bambini stanno 4-5 ore senza mangiare la mattina e denunciano una grande fame. È corretto? Come possiamo dimostrare che è una pratica sbagliata? Grazie.
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Caro papà Andrea, sono assolutamente d’accordo con lei sull’opportunità di uno spuntino nel corso della mattinata, migliora l’attenzione e la concentrazione e aiuta a ritmare le lunghe ore scolastiche. Deve anche sapere che esistono delle specifiche linee guida emanate dal Ministero della Salute riguardanti proprio la ristorazione scolastica, dalle quali cito testualmente: “È opportuno distribuire uno spuntino a metà mattina con l’obiettivo di dare al bambino, nella pausa delle lezioni, l’energia necessaria a mantenere viva l’attenzione senza appesantire la digestione e consentirgli di arrivare a pranzo con il giusto appetito. Tale spuntino deve fornire un apporto calorico pari all’8% – 10% del fabbisogno giornaliero ed essere costituito preferibilmente da frutta e ortaggi di semplice consumo”. Potrà facilmente consultare lei stesso il testo integrale e sottoporlo al dirigente scolastico e alla segreteria dell’asilo di Tabita, per ottenere una modifica della attuale situazione. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio