L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Mangiare a tavola con mamma e papà

Nome: Noah
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Limido Comasco
Area tematica: Educazione
Domanda: Buongiorno dottoressa, sono la mamma di Noah di quasi un anno (tra qualche giorno).Avrei alcune domande da farle in merito all’alimentazione di mio figlio.Non so se mangia abbastanza, è sempre agitato quando mangia, gira la faccia e non vorrebbe mangiare se non distratto da qualche giochino o altro. Non so più cosa fare. Ormai dovrebbe mangiare pasta pastina come noi, invece ancora siamo alle pappe che a volte non vuole e mangia prosciutto cotto e pane. Al mattino beve latte di proseguimento, mezza mattina a volte mangia frutta a volte no, pranzo pappa con carne pomeriggio yogurt o merende lattee e alla sera passato di verdura o pappa con formaggio. Non so se sto facendo correttamente, anche se il mio pediatra dice che la crescita è nella norma. Grazie mille
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Melissa, dalla sua descrizione sommaria dell’alimentazione di suo figlio non mi sembra che sia particolarmente adeguata nella qualità, dato che non cita né legumi, né pesce, né uova, e quell’ “a volte … mangia prosciutto cotto e pane” lascia pensare che il prosciutto sia presente più volte nella settimana; inoltre, non mi dice nulla sulle quantità. Sempre sulla qualità dell’alimentazione, le consiglio inoltre di diffidare delle “merende lattee” che notoriamente contengono pochissimo latte.

I dati più importante mi sembra siano da un lato che Noah sta crescendo regolarmente, come le dice il suo pediatra, dall’altro che lei fatica un po’ ad offrirgli una alimentazione più adeguata alla sua età. Nella pratica significa che il bambino non ha mai partecipato alla tavola dei grandi e che non ha ancora desiderato dividere con voi il suo pasto. Questo è un passo non da poco che probabilmente condizionerà il suo modo di mangiare dei prossimi mesi. Io penso che poche regole potrebbero esserle di aiuto, ad esempio:

  • Mangiare senza essere distratti da altro: probabilmente all’inizio il bambino mangerà meno ma dopo capirà che quello è un momento da dedicare al cibo;
  • Tenerlo seduto a tavola con voi: anche se all’inizio continuerà a mangiare parte delle sue cose, vi vedrà mangiare e forse avrà voglia di assaggiare;
  • Farlo giocare con il cucchiaio o con le mani: così si interesserà al cibo, consistenza, colore, dimensione. Il gioco sarà quello di mangiare ed assaporare
  • Mangiare anche insieme ad altri bambini o parenti per fargli apprezzare la convivialità dello stare a tavola.

Sembrano cose difficili per un bambino di un anno, ma non vanno spiegate, devono solo essere applicate giorno dopo giorno, senza offrire alternative, né compensazioni ai pasti successivi. Vedrà che i risultati arriveranno. Mi faccia sapere.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio