L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Mangiare con le mani

Nome: Carola
Età del bambino: 12 mesi
Sesso: femmina
Comune: Torino
Area tematica: Altro
Domanda: Buongiorno, la mia bimba ha sempre mangiato dei bei piattoni di pappa. A 7 mesi ha iniziato l'asilo nido e anche lì ha sempre mangiato. Da un mese a questa parte rifiuta la cena a casa e si mette a urlare invece che mangiare. All'asilo ha imparato a mangiare con le mani e non c'è più verso di imboccarla o aiutarla. Vuole fare da sola ma non riesce e si arrabbia. A casa non vuole più mangiare neppure con le mani. La metto a tavola con noi e provo a darle la nostra cena ma niente. Solo urla. Ha un fratellino di 4 anni che quando la sente urlare si agita e fa agitare amche noi e lei sempre di più. Il momento del pasto sta diventando una tragedia e solo all'asilo mangia tranquillamente. Potete darmi un consiglio? Grazie
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Rosy, mi sembra di intuire che Carola abbia confuso la casa con il nido e viceversa. Probabilmente la bambina non ha ben chiara la differenza tra i due ambienti e soprattutto le regole diverse che vigono nelle due situazioni. Che Carola mangi con le mani anche a casa non deve preoccuparla, pian piano comincerà ad usare le posate soprattutto se sarà seduta a tavola con voi. La bambina trarrà esempio dalla sua famiglia e comprenderà che deve cominciare ad usare le posate, come fosse un gioco divertente da condividere, magari, con il fratellino. Quest’ultimo, probabilmente, non approva le attenzioni riservate alla sorella e reagisce in modo inadeguato con i capricci.

Le consiglio di azzerare tutto, fare un passo indietro e provare, con molta pazienza, a:

  • Sedervi tutti insieme a tavola per mangiare le stesse cose
  • Dividere le sue attenzioni tra Carola e il fratellino
  • Non preoccuparsi se Carola sporca e mangia con le mani
  • Chiedere che anche al nido comincino a giocare con le posate
  • Ignorare (almeno fingere di farlo) la confusione che creano i bambini concentrandosi sul suo pasto
  • Aspettare che i due si tranquillizzino da soli, senza intervenire nelle loro dispute.

È il clima che deve essere cambiato, sedersi a tavola deve essere un piacere per grandi e piccini, cominci lei a dare il buon esempio. Mi faccia sapere.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio