L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

menù della settimana

Nome: Andrea
Età del bambino: 15 mesi
Sesso: maschio
Comune: Casagiove
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Buongiorno,Vi scrivo per sapere se sto procedendo bene riguardo l'educazione alimentare del mio bambino.Andrea ha 15 mesi e mezzo, pesa 10kg per83 cm...E' sempre cresciuto molto in altezza e sempre stato "snello".Sono, per scelta, inoccupata per dedicarmi ad Andrea nella prima fase di crescita, per questo trascorro tutto il tempo con lui, giocando, facendo tante nuove attività.Sono molto attenta ai suoi "ritmi" nanna-gioco-pappa che via via si sono trasformati in naturali abitudini.Colazione: 270 ml di latte con 3 biscotti (in tazza e cucchiaio, ha sempre rifiutato il biberon, ho allattato fino a 13 mesi)Pranzo:Lunedì pastina uovo e verdureMartedì alterno pastina ceci, piselli, cavolfiore, lenticchie, broccoli, spinaciMercoledì pesce (sogliola, merluzzo) con pastina e verdure Giovedì come martedì Venerdì uovo pastina e verdureSabato filetto di manzo al vapore con verdure e pastinaDomenica pesce verdure e pastina Cena:Lunedì pastina con formaggi(vari)Martedì vitello al vapore pastina e verdureMercoledì sugo di pomodoro pastina Giovedì tacchino vapore pastina e verdureVenerdì sugo di pomodoroSabato pastina con formaggi(vari)Domenica pollo al vapore pastina e verdure.Dopo ogni pranzo e cena porzione di frutta.Merenda frullati di frutta mista o yoghurt, frutta e cereali.Prima della nanna 150 ml di latte.(Ovviamente il menù è indicativo di una settimana "tipo" ma può variare)Orari nanna 22.30 e sveglia di solito 9.30 Riposino pomeridiano 14.00 -16.00/30.Mi piacerebbe conoscere il Vostro parere. Grazie mille per la disponibilità.
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Roberta, mi complimento per riuscire a dedicarsi per tanto tempo ad Andrea seguendo gran parte dei  consigli che da queste pagine cerchiamo di dare: gioco, passeggiate, ritmi regolari, menù.  Mi sembra che sia riuscita perfettamente in questa impresa difficilissima e possa cominciare a pensare anche alla seconda fase della sua alimentazione. Infatti, man mano che il piccolo cresce deve partecipare alla tavola dei grandi, quindi mangiare anche quello che i suoi genitori mangiano, insieme a loro, e adeguarsi anche un po’ ai loro ritmi. In una famiglia è importante salvaguardare sempre la reciprocità e l’attenzione dell’uno verso l’altro. Così potrebbe essere necessario modificare parzialmente il menù o fare in modo che corrisponda a quello della famiglia. Un consiglio: martedì e giovedì, e magari anche una sera a sua scelta, è consigliabile consumare legumi che non sono sostituibili con le verdure, che invece completano il pasto, ad es.: pasta e ceci, broccoli stufati più mezzo frutto. Ridurrei il consumo di carne rossa e di uova a 1 volta a settimana, inserirei a tutti i pasti una porzione di verdura, cotta o cruda, che potrebbe anche accompagnare il primo come si usa da noi: pasta e rape, pasta e bietole, pasta e cavoli e così via, che  ci dispensa dal preparare un contorno.

Credo che Andrea sia un bambino fortunato, che sarà pronto al futuro inserimento nella scuola materna e lei una brava mamma che ha avuto la fortuna di poter scegliere di sospendere il lavoro per godersi in pieno questa meraviglia.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio