L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Mia figlia mangia solo carne. Può farle male?

Nome: Alice
Età del bambino: 3 anni
Sesso: femmina
Comune: Taggia
Area tematica: Educazione
Domanda: Salve dottoressa, mia figlia da 2-3 mesi non vuole mangiare nient'altro che carne e prosciutto cotto. Mangia gli hamburger di pollo, o coscia di pollo ma niente altro. Sono disperata, a colazione a volte beve un po' di latte con biscotti, a volte non mangia niente, quando va a nana prende 270-300 ml di latte, ogni tanto mangia uova sode ma niente frutta o verdura che da piccola mangiava volentieri. E' alta 95 cm e pesa 14 kg e 300 gr. Sono preoccupata, tutta questa carne le fa male? Sarà sempre così? Grazie
Mia figlia mangia solo carne. Può farle male?

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

cara signora Adriana, lei conosce già la risposta, perché un’alimentazione monotona e molto ricca di proteine animali non può che essere sbagliata e pericolosa per la salute della sua Alice. La sua bambina, anche se a volte salta la prima colazione, si trova sopra il 50° percentile per il peso e al 50° percentile per l’altezza. Questo significa che introduce sufficienti calorie per avere un peso e una lunghezza nella media. Il problema è da dove provengono queste calorie: carne bianca, prosciutto, uova e latte. Tutti alimenti di origine animale che forniscono non solo proteine ma anche grassi saturi. Un eccesso di proteine nei primi anni di vita aumenta il rischio di obesità, mentre un eccesso di grassi saturi aumenta la probabilità di soffrire di malattie cardiache e circolatorie. Per non parlare degli effetti protettivi contro i tumori di frutta e verdura che mancano, purtroppo, nell’alimentazione di Alice. Cara signora, volerle bene non significa preparare tutti i giorni la stessa cosa, ma significa mettere a tavola cibo sano e vario per il bene di oggi e di domani. La piccola Alice non si avvicinerà mai a piatti e sapori nuovi se lei continua a preparare solo ciò che piace a lei e a saziarla di latte prima della nanna. Credo, invece, che tenere il polso più fermo per avvicinare Alice ad un’alimentazione più sana e per garantirle un futuro più felice in salute ne valga la pena, che ne dice? D’altra parte mentre lei pensa “le do la carne perché se no non mangia altro…” Alice pensa “è inutile che io mi sforzi di assaggiare altro, tanto la mamma cede e mi accontenta…”. E non si senta in colpa se Alice resta digiuna per uno o due o anche tre giorni interi o più: non è lei mamma che rifiuta di dare il cibo a sua figlia, ma è sua figlia che rifiuta di mangiare quanto lei le offre, e non sono certo dei mocciosetti di 3 anni che possono prendere queste decisioni…

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio