L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Niente “dissociata” in età pediatrica!

Nome: Andrea
Età del bambino: 8mesi
Sesso: maschio
Comune: Palermo
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, ho sempre mille dubbi se il mio piccolo fa una corretta alimentazione. Sono una Mamma che ha lottato con l'obesità e quindi cerco di essere brava con mio figlio perché non voglio che abbia mai di questi problemi. La sua giornata tipo è colazione con latte semplice; pranzo 2 cucchiai di pastina colmi condita sempre con verdure o legumi e un filo di olio e parmigiano, e una frutta fresca; a merenda spesso uno yogurt o un pezzetto di torta semplice sbriciolata fatta in casa con ingredienti semplici; la cena 50 gr di pesce o carne o pollo con verdura e un frutto sempre fatto in casa; poi verso le 23,30 latte semplice se ha mangiato bene durante la cena raramente quando non sono soddisfatta della cena metto 1 biscotto. Andrea ha 8 mesi, è lungo 74 cm è pesa kg 8,550. Grazie
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Mery, comprendo che un vissuto di lotta con l’obesità possa averla resa molto sensibile al tema alimentare ma deve sapere che i bambini e gli adulti hanno necessità nutrizionali diverse. Per questo deve cercare di affidarsi alle indicazioni del pediatra o di uno specialista per fornire ad Andrea i giusti apporti. Non so se è un errore di ricostruzione della dieta che propone al suo bambino, ma sembrerebbe quello che un tempo veniva definita la “dissociata”, che era già efficace nell’adulto, ma nel bambino appena divezzato risulta assolutamente inadeguata. Con il termine dissociata faccio riferimento al fatto che Andrea mangi carboidrati a pranzo con la pastina senza carne o pesce) e poi a cena consumi la quota proteica (peraltro eccessiva) senza che questa sia accompagnata dai carboidrati (pastina, riso, o creme di cereali vari). Quindi la esorto a rivalutare lo schema con il suo pediatra ma il linea generale deve fornire 15-20 g di carne o pesce o altre alternative (v. legumi, formaggi) con pastina o riso con verdure e frutta sia a pranzo che a cena. Peraltro, proprio alla luce della sua sensibilità al tema dell’obesità deve sapere che nei bambini è più correlata all’eccesso di peso l’abbondanza di proteine che quella di carboidrati e grassi.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio