L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Non mi cresce

Nome: Jacopo
Età del bambino: 21 mesi
Sesso: maschio
Comune: Legnago
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Salve, il mio bambino ha 21 mesi, mangia tanto ma non aumenta di peso. È alto 84 cm ma pesa solo 9 kg. È un bimbo che magia e corre sempre, cioè quando è ora di mangiare per un po’ sta seduto ma poi si muove perché vuole scendere dal seggiolone e continua il pasto camminando, giocando. Da quando gli ho tolto il seno (a 18 mesi) non beve latte, se non di sera con il pane, ma molto raramente.A colazione verso le 7.30 magia una pastina e beve acqua, dopo circa un’ora mangia 1-2 biscotti e la spremuta di 1 arancia allungata con un po’ d'acqua; verso le 10 mangia 1/2 paninetto con la sottiletta e alle 11.30/12 pranza con pastasciutta (ne mangia quasi 1 pugnetto, a volte 2), altre volte gli faccio il riso e ne mangia una porzione come noi. Quando finisce, dopo poco provo a dargli del grana con un po’ di pera. A merenda mangia yogurt o banana, e a volte un pezzo di cracker o un pastina (quelle da frigo). Verso le 18.30 cena con 1 bistecchina (vitello o pollo) o prosciutto o arrostito di tacchino o pesce, cerco di cambiare ogni sera. E sempre verdura: carote o patate o zucchine o zucca o asparagi o piselli o fagiolini ecc.Prima di dormire vuole mangiare un biscotto o 1/2 pastina.Noi genitori siamo sempre stati magri compresi i nostri familiari. Jacopo fino ad ora non è mai stato ammalato, è un bimbo sveglio ed è in continuo movimento. Ha fatto tutti gli esami per vedere se è celiaco o intollerante al glutine ma gli esami vanno bene. Cosa devo fare? Sono tanto preoccupata.
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Sara, proporrei che cominciasse a fare meno. Dalla sua descrizione sembra che il suo unico scopo sia alimentare Jacopo, per cui ogni 2 ore gli somministra alimenti diversi. Non credo che questo modo di fare sia educativo per il bambino e soprattutto mette lei in una situazione di continua tensione. Attualmente gli esami di Jacopo sono a posto (c’è familiarità per celiachia? Se sì, gli avete fatto anche gli esami genetici per escluderlo? Comunque si possono ripetere), il bambino è vivace e soprattutto sereno, mangia con interesse, potrebbe essere che è solo di corporatura snella? Non conosciamo neanche la storia dell’accrescimento dei suoi genitori, potrebbe somigliare ad uno di voi?

Ciò che le posso proporre, intanto, è di aggiustare l’alimentazione di Jacopo che ha quasi 2 anni e dovrebbe cominciare a pranzare a tavola con la sua famiglia ed allungare gli intervalli fra i vari pasti e spuntini. Si può tentare di migliorare la colazione aggiungendo lo yogurt che il piccolo gradisce, per cui avremmo anche sostituito il latte degnamente. Mangia verdura e frutta, non disdegna carboidrati e proteine, per cui continui così ma condividendo il pasto alla vostra tavola. Non va bene dividere gli alimenti ricchi di carboidrati a pranzo e quelli ricchi di proteine a sera: è preferibile ridurre le porzioni ed aumentare la varietà degli alimenti ai pasti. Mangiare prevede anche l’atto dell’educare sia ad alimenti corretti che a comportamenti adeguati. L’importante è che lei non sviluppi una eccessiva ansia e che non la trasmetta al bambino che a quel punto sfrutterebbe tutto a suo vantaggio. Naturalmente seguite nel tempo il suo accrescimento, insieme al pediatra, e valutate la sua curva di crescita che vi dirà se continuare a fare altri controlli al piccolo Jacopo o se il suo accrescimento si manterrà su questi valori. Mi faccia sapere.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio