L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Pasti frullati e sviluppo del cavo orale

Nome: Luigi
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Napoli
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Salve, il mio bambino è alto 92 cm e pesa 12,1 kg. È un bimbo sano ma essendo molto alto, pur pesando il giusto, sembra magrissimo. Mangia di tutto, pesce, verdura, frutta. Il problema è che mangia cibi frullati, sebbene grossolanamente. A dire il vero lui mangia di tutto, pane, biscotti, pezzi di cioccolato, pezzi di formaggio, rigatoni e pasta molto grande ma, arrivati al decimo o undicesimo boccone dice che non ne vuole più. È per questa ragione che poi sono costretta, magari al secondo pasto, di solito a cena, a proporgli la pastina con le verdure e la carne o il pesce frullati. Insomma, se mangia un primo normale, non frullato, non arriva a consumare 30 gr di pasta mentre se è pastina ne mangia 70gr. Mi chiedo se debbo continuare a insistere almeno a pranzo nel proporgli cibi solidi e grandi o se debbo rimandare. Sottolineo che anche se non mangia abbastanza a pranzo, non gli propongo null'altro se non la frutta e lo lascio semi digiuno fino a merenda. I suoi pasti consistono in latte e biscotti al mattino (240 ml latte e 4 biscottini), frullato di frutta a metà mattina, pranzo con le modalità di cui sopra, seguito da frutta, un budino al pomeriggio e la minestrina di sera con verdure e proteine (anche legumi) sempre seguita da frutta. È giusto farlo mangiare così poco a pranzo pur di farlo abituare a consistenze "normali" o corro il rischio che diventi ancora più magro?
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Orina, ma quanto ha il suo bambino? Invitiamo cortesemente i nostri amati utenti a fornirci tutti i dati richiesti per consentirci di dare risposte il più corrette possibile e soprattutto coerenti con le reali necessità del singolo bambino.

Rispetto al peso, non conoscendo l’età, non è possibile inquadrare la situazione in curva di crescita sebbene l’adeguatezza del peso sia comunque e sempre in funzione dell’altezza, ed in questo caso, a naso, il bambino parrebbe avere un peso piuttosto basso. In generale, comunque, non consigliamo mai di assecondare atteggiamenti del bambino che compromettano l’acquisizione di corrette abitudini alimentari. In particolare Lugi non sembra avere difficoltà masticatorie o deglutitorie giacché mangia, quando ne ha voglia, di tutto. Probabilmente è solo un bambino particolarmente sveglio che ha trovato la strada meno impegnativa per raggiungere uno scopo, in questo caso nutrirsi. Cosa c’è di meglio in quest’ottica di un cibo da bere? In effetti al di là di tematiche di crescita, autonomia e partecipazione alla mensa dei grandi, comunque molto importanti, il mancato utilizzo della muscolatura masticatoria compromette il sano sviluppo del cavo orale. Pertanto con pazienza e ancora pazienza, il consiglio è di proporre al bambino solo pasti non frullati: se non mangerà il pasto, mangerà quello successivo, o quello ancora successivo; certo, è importante che in mezzo non ci sia niente di sostitutivo, neppure la frutta (e tanto meno se frullata). Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio