L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Obesità infantile: per superarla giuste quantità e alimentazione varia

Nome:
Età del bambino: 4 anni
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Educazione
Domanda: Mia figlia pesa 25 kg ed è alta 108 cm, ma non mangia così tanto da avere questo peso. I pediatri mi dicono di non farla aumentare, cosa posso fare? La giornata tipo è: a colazione, 5 biscotti con mezza tazza di latte di soia; a merenda 50 gr di Filadelfia; a pranzo 70 gr di pasta condita con verdure e grana padano (raramente mangia il secondo); a merenda 1 frutto o fruttolo; a cena carne bianca oppure pesce o pasta.
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Effettivamente, come può verificare nel nostro bimbometro, il peso di sua figlia è decisamente in eccesso, non dunque un semplice sovrappeso ma già un vero e proprio stato di obesità.

Ora, capita, a volte, che i genitori non si rendano conto di quali devono essere le porzioni giuste per i loro figli e magari si sorprendano di verificarne il sovrappeso. Vorrei perciò suggerirle qualche cambiamento, apparentemente piccolo ma già probabilmente sufficiente a cambiare la situazione, per la sua piccola:

Colazione: latte 200 ml e biscotti va bene, ma 5 mi sembrano troppi anche se fossero semplici biscotti secchi, figuriamoci per dei frollini.

Spuntino: ottima la frutta, pessima la scelta di un formaggio, e in quelle quantità, che sarebbero troppe anche per un pranzo, a quell’età.

Pranzo: 70 g di pasta sono decisamente troppi, 50 gr sono più che sufficienti. A questi, se il sugo è un semplice sugo di pomodoro, va aggiunto un secondo + verdura cruda o cotta.

Merenda: anche qui, un frutto va benissimo, o anche uno yogurt (di soia?), meno buona la scelta di un formaggio (perché tale è il fruttolo!).

Cena: simile al pranzo anche se in quantità lievemente inferiori, a quest’età si può già togliere il 1° piatto, oppure sostituire la pasta con una piccolissima quantità (20-30 g) di riso in minestra o con pari quantità di pane.

Mi preoccupa che siano messe sullo stesso piano carne/pesce e pasta: non è indifferente ciò che si dà, e mentre carne e pesce (40 g a crudo se carne, 50 se pesce) vanno benissimo, la pasta, soprattutto se nelle stesse quantità da lei previste per il pranzo, non va affatto.

Un breve ricordo della distribuzione corretta dei vari cibi per settimana: legumi almeno 3 volte, formaggi 2-3 volte, affettati 1 volta, uova 1-2 volte, carne 2 volte, pesce 3-5 volte. Evitare bevande zuccherate. Frutta e verdura, poi, tutti i giorni a tutti i pasti.

Gentile Mariateresa, proviamo a rendere più varia l’alimentazione della sua piccola e sicuramente anche il peso si normalizzerà. Non trascuri il gioco, correre con i compagni è più utile di tutte le diete.

 

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio